Gli scrittori della porta accanto

Viaggio tra le librerie più belle della Provenza

Viaggio tra le librerie più belle della Provenza

Viaggi Di Marco Mastrorilli. Viaggio tra le librerie più belle della Provenza: un tour tra scaffali, scrittori e libri per vivere emozioni, incontri e scoprire libri perduti.

Uno dei luoghi più amati, e più instagrammabili al mondo, si trova nel cuore della Francia meridionale, posizionato tra l’Italia a est e la riva sinistra del fiume Rodano a ovest: stiamo parlando della Provenza. Scorci da cartolina hanno ispirato grandissimi pittori di ogni epoca e fotografi che hanno orientato il loro sguardo su paesaggi dominati da colori meravigliosi. Passando da infiniti campi di lavanda, fiumi dalle sfumature turchesi e verde smeraldo (gole del Verdon), alle saline rosate della Camargue, finendo sul mare celeste della Coté d’Azur.
In una sequenza di paesaggi naturali dai contorni fiabeschi scopriamo un susseguirsi di villaggi e borghi con piazzette suggestive, strade acciottolate abbellite da fiori, statue e fontane.


La Provenza offre al turista una moltitudine di possibilità di scelte che passano dalla storia, all’arte, all’archeologia, alla natura, ma se c’è qualcuno che ama i libri diverse tappe diventano imperdibili.

Alcune librerie sono davvero speciali, talvolta talmente sorprendenti che meritano una visita e una deviazione dal percorso classico.
Questo che mi appresto a suggerirvi è un inedito tour delle librerie più belle della Provenza e sono certo che bibliofili e amanti dei libri sapranno trovare la loro ispirazione.

Partiamo dalla parte più settentrionale della regione con il primo incontro di una libreria particolare, che si trova a Sisteron, deliziosa cittadina considerata la porta d’ingresso della Provenza.

La vista di Sisteron è impareggiabile: un dedalo di case e vicoli adagiati a uno sperone di roccia affacciato sulle acque impetuose della Durance.
Qui proprio lungo la strada statale potete visitare una piccola libreria L’envolée Culture che propone vecchie edizioni di ogni tipo.
Una libreria con una vastissima presenza di libri vintage nella quale potete trovare piccoli gioielli della letteratura, splendidi volumi d’arte e fotografia e persino libri in altre lingue.
Uno spazio molto piacevole è dedicato anche ai libri per bambini, l’editoria per infanzia occupa uno spazio importante.
Meritevole di segnalazione, in considerazione della presenza di libri usati e vecchie edizioni è la disposizione molto ordinata.
I libri sono tutti in condizioni eccellenti e sono disposti in ordine alfabetico o in alcuni casi per tematiche (ad esempio per i volti fotografici e d’arte).
Il prezzo medio dei libri è la nota più lieta: è incredibilmente basso tutti i volumi di letteratura, i classici, sempre in condizioni eccellenti, sono in vendita a 1,5€!
L’envolée Culture
4 rue Paul Arène, 04200 Sisteron

Proseguendo sulla strada che porta nel cuore ella Provenza raggiungiamo un bellissimo borgo, Forcalquier, arroccato su uno sperone di roccia e circondato da campi di lavanda, che fioriscono tra fine giugno e inizio luglio.

Forcalquier è famosa anche per essere il luogo elettivo dello scrittore Pierre Magnan.
Pierre Magnan è nato qui, dove ha sempre vissuto, ed è stato un tipografo e scrittore di libri gialli. Inizia a pubblicare i suoi romanzi nel 1946 con L'Alba insolita (Voland, 2001), ma raggiunge il successo del pubblico alla fine degli anni Settanta. Con Il sangue degli Atridi (Robin, 2005) vince nel 1978 il premio Prix du Quai des Orfèvres. Nel 1984 riscuote un ottimo successo con La casa assassinata aggiudicandosi il Prix RTL e vendendo più di 100.000 copie in Francia.
Le sue storie si svolgono proprio a Forcalquier e nei suoi dintorni: il cimitero, che fa parte dei beni culturali, con i suoi tassi scolpiti, le rocce delle Mourres e le loro forme strane, la montagna di Lure e i suoi erboristi… Viene una voglia incredibile di visitare questi posti con un libro in mano!
Egli è indissolubilmente legato alle Alpi di Alta Provenza, fonte ispiratrice di tutte le sue opere e cornice delle indagini dell’ispettore Laviolette.



A Forcalquier non può mancare una visita alla Librairie La Carline, una libreria elegante e abbastanza grande divisa in due grandi saloni dove potrete trovare una vasta disponibilità di volumi di letteratura e un po’ di ogni argomento.

Ricchissima anche la sezione dedicata a cartoline, biglietti augurali e articoli di cancelleria.
A fianco della libreria (a venti metri) potete visitare anche il Museo Artemisia, un museo dedicato alle erbe aromatiche e medicinali.
Troverete uno spazio espositivo davvero interessante partendo dalla lavanda, al sistema per estrarre il suo profumo, arrivando ai segreti dell’Assenzio! In soli 20 metri due attrazioni meritevoli.
Librairie La Carline
13 Bd des Martyrs de la Résistance, 04300 Forcalquier

La Provenza è famosa anche per il film Un'ottima annata che ha cambiato l’inerzia di alcuni luoghi e forse ha contribuito ad arricchire l’atmosfera di eleganza naturale della regione.

Il romanziere inglese Peter Mayle è anche l’autore del romanzo Un anno in Provenza (EDT ediz.), libro piuttosto discusso in Francia per via della descrizione un po’ troppo ironica dei personaggi di quelle zone.
Il libro e il film di Ridley Scott, con Russell Crowe e Marion Cotillard, vi condurranno al borgo meraviglioso di Gordes e alla Canorgue, lo Chateaù (tenuta di vino), dove è stato girato il film, che però non è visitabile perché abitazione privata.
Ovviamente qui potrete comprare volendo il “vin de garage”, ovvero il pregiatissimo Coin Perdu che esiste realmente e viene citato e mostrato più volte nel film.
Siamo a pochi minuti d’auto da Gordes il suggestivo borgo dove si svolgono alcune scene chiave della pellicola.
Per respirare il profumo della Provenza vi consiglio una piccola deviazione dagli itinerari più classici per raggiungere Banon.

Probabilmente Banon fino a qualche anno fa era fuori da ogni meta; poi è nata la libreria più bella di Francia che è considerata da molte riviste una delle più belle d’Europa.

Qui a Banon, nel cuore della Provenza, se amate i libri non potete perdervi Le Bleuet Libraire.
Questo vero gioiello è considerata una libreria contadina!
Non fatevi ingannare, il termine è riferito solo al contesto geografico delle campagne provenzali. La libreria Le Bleuet è meravigliosa, una delle più belle che ho visto in giro per il mondo e per certi aspetti inattesa. Occupa un antico palazzo nel cuore di Banon e si sviluppa su quattro piani, uno dei quali interrato.
Non è solo bella da vedere esternamente, ma vi lascerà a bocca aperta per l’enorme disponibilità di testi: libri di ogni genere esposti in un contesto stupendo, talvolta quasi come si trattasse di scorci da maison d’arredo di classe. Una stufa che sostiene libri di cucina, un grande camino nel quale sono posati libri in vendita, piuttosto che finestre e scale antiche, pavimenti in legno. Una favola, credetemi!
Librairie le Bleuet
Rue Saint Just, 04150 Banon

Le Bleuet è una delle librerie indipendenti di Francia più grandi per titoli disponibili, ma il vero fenomeno culturale è il rapporto fra la sua dimensione commerciale e la sua collocazione geografica.

Infatti, con 110.000 testi a disposizione, 190.000 opere in magazzino e un tasso di resa dei volumi di solo il 2%, la libreria si trova in un paese di 1000 abitanti sito in una vasta zona rurale a bassissima densità abitativa.
È presente anche un giardino esterno nel quale ci sono gli spazi predisposti per presentazioni dei libri. Pensate che su TripAdvisor ha quasi raggiunto le 2000 recensioni, tutte eccellenti, ed è presente persino, come fosse un monumento, anche su Wikipedia!
Se amate i libri è uno dei luoghi più belli al mondo!
Proprio all’ingresso trovate uno spazio dedicato allo scrittore provenzale più famoso del mondo, Jean Giono, conosciuto per il libro L'homme qui plantait des arbres (edito in Italia da Salani col titolo L’uomo che piantava gli alberi).
Questo piccolo libro è uno dei più belli che ho letto e trovarmi sulle colline provenzali che hanno ispirato questa storia di così grande sensibilità è stato emozionante. Se non l’avete letto ve lo consiglio vivamente, tanto più che si riesce a leggere in trenta minuti.

Librairie le Bleuet

Una cittadina splendida che merita una sosta è certamente L'Isle-sur-la-Sorgue che, se avete la possibilità di passarci la domenica mattina, vi allieterà la vista con uno dei mercati provenzali e di antiquariato più belli di Francia.

Ovviamente consiglio di andarci al mattino presto, magari facendo colazione in uno dei locali sul fiume, per evitare la folla che sopraggiunge in tarda mattinata.
Frutta, verdure, lavanda, miele, saponi, vino, abiti, cappelli, ma la vera gemma di questa visita sono i mercatini di antiquariato.
Nel periodo di Pasqua si svolge una delle più grandi fiere d’Europa dell’antiquariato, mentre durante l’anno i brocantes si trovano dentro alcuni grandi ex depositi, allestiti come piccoli villaggi in stile provenzale. Sono gioielli incredibili!
Potrete visitare location in stile industriale, dei loft dove trovate pezzi di antiquariato e modernariato splendidi e all’interno anche una bellissima libreria antiquaria, La Marge, livres ancien et modernes che vi consiglio di visitare. Si possono trovare libri antichi di fine ‘800 e inizio ‘900 ma anche volumi più recenti e per tutte le tasche.
Il borgo, poi, vale il viaggio o la deviazione, perché le numerose cascatelle e canali creano stupendi scorci da cartolina.
La Marge
Le Quai De La Gare 4 av Julien Guigue, 84800 L’Isle-sur-la-Sorgue

Chi raggiunge la Provenza non può esimersi dal visitare una città intrigante dal punto di vista culturale come Avignone.

Avignone è diventata famosa per essere stata la Città dei papi, peraltro solo per qualche decennio, dal 1309 al 1377. Nel 1309, papa Clemente V decise di spostare la sede papale da Roma proprio ad Avignone e risiedettero ben sette papi francesi fino al 1377, quando i pontefici lasciarono Avignone per far ritorno a Roma con papa Gregorio XI.
Avignone è famosa per il Palazzo dei papi, uno dei più grandi d’Europa, ma anche per le mura che cingono integralmente la città vecchia. Si tratta di una cinta di mura antiche in ottimo stato di conservazione lunghe 4,3 km che furono costruite come deterrente bellico per respingere i nemici. Questa meraviglia ha meritato l’iscrizione nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.
Degna di nota è anche una canzone che ha reso celebre Avignone, Sur le pont d’Avignon, legata a uno dei ponti più famosi del mondo (tutelato anch’esso come Patrimonio Mondiale dall’UNESCO): il ponte Saint Bénezet.
Secondo la leggenda, il ponte è stato edificato nel XII secolo da un giovane pastore del Vivarais, Bénezet, per ordine celeste. Ultimato nel 1185, costituiva il primo passaggio sul Rodano tra Lione e il mare, si estendeva lungo 900 metri e aveva all'incirca 22 archi, prima che le ondate del rRodano ne portassero via una parte.
La Licorne Avignon
64 Rue des Fourbisseurs, 84000 Avignon

Come facile intuire, Avignone è una città ricchissima di storia, forse una delle più interessanti di Francia ed è proprio tornando nell’abbraccio delle mura di Avignone che potrete scoprire alcune librerie molto belle.

Tra queste ve ne segnalo due davvero meritevoli di attenzione.
La prima sarà molto gradita ai giovani e ai cultori di fumetti e cartoon. Sto parlando della libreria La Licorne Avignon, è un luogo dove ci si può perdere alla scoperta di fumetti da collezione, con la possibilità di riscoprire personaggi francofoni non recentissimi, che hanno conquistato il mondo, come Asterix e Tin Tin che negli anni ’70 e ’80 erano sulla cresta dell’onda.
In questa libreria trovate preziosissimi poster, stampe e litografie, firmate e persino originali d’epoca, libri rari, libri nuovi. Ad arricchire la vista della libreria anche molte action figure legate ai popolari personaggi dei cartoon francesi dove domina la saga di Asterix che fu pubblicata la prima volta nel 1959 e ha venduto oltre 200 milioni di copie nel mondo.
Si tratta di un luogo davvero molto curato anche nell’esposizione nel cuore di Avignone.
A poche decine di metri di distanza troviamo la Librairie Mémoires: un negozietto con una vetrina in pieno stile Chocolat. Aprendo quella porta… Si entra in un mondo che qualsiasi bibliofilo non potrà che amare. Libri divisi per ordine alfabetico con una sezione dedicata ai tomi più antichi. Ogni angolo della libreria è pieno di pubblicazioni con prezzi accessibili e di dettagli che meritano una foto ricordo.
Mémoires
18 PL de la Principale, 84000 Avignon

Mémoires

Una piccola deviazione con un minuscolo sconfinamento in Occitania, ed ecco che arriviamo, attraversando il Rodano, sul lato opposto del ponte Saint Bénezet.

La sponda opposta del Rodano ci porta a scoprire un monumento recentemente recuperato con un’opera colossale di restauro, un luogo meno citato nei circuiti di visite classici. Parliamo della Certosa più grande di Francia che si trova nel punto esatto dove arrivava il ponte di Avignone: la Certosa medioevale di Notre-Dame-du-Val-de-Bénédiction a Villeneuve-lès-Avignon, nel dipartimento di Gard. Luogo splendido, è il centro nazionale di documentazione dello spettacolo e delle arti teatrali.
All’interno di questo spazio potrete scoprire una libreria particolare, la Librairie de la Chartreuse specializzata non solo per storia e arte, ma anche spettacolo, mostre d’arte, cinema, ecc… Anche perché la certosa è sede del Centre National Des Écritures Du Spectacle che assume una rilevanza su scala europea.
Merita una visita la certosa e anche la libreria, che per dovere di cronaca è accessibile solo per chi visita la certosa ed è chiusa due giorni la settimana, nonostante la certosa sia aperta.
Librairie de la Chartreuse
58 rue de la République, 30404 Villeneuve les Avignon

Chartreuse de Villeneuve les Avignon

Nel nostro viaggio verso sud, raggiungiamo la Camargue che si trova a metà tra Occitania e Provenza.

Una curiosità lega questi luoghi ad Ernest Hemingway che scriveva queste parole: "Stavano a Le Grau du Roi allora e l’albergo dava su un canale che da Aigues Mortes cintata di mura scorreva dritto fino al mare. Potevano vedere le torri di Aigues Mortes di là dalla bassa pianura della Camargue e vi si recavano in bicicletta a una cert’ora quasi tutti i giorni lungo la strada bianca che costeggiava il canale".
Si tratta dell’incipit de Il giardino dell’Eden, il romanzo più trasgressivo e sessualmente esplicito scritto da Hemingway.

La nostra ricerca ci conduce in uno dei luoghi più belli del viaggio: Aigues Mortes e qui la vista nel borgo fortificato ci permette di scoprire una piccola libreria con un giardino interno pittoresco: la Librairie, papeterie Catygor.

Considerato l’incipit del romanzo Il giardino dell’Eden era doveroso scoprire e mostrarvi questa piccola libreria adagiata nel cuore della Camargue.
Non è molto grande, ma ha molti titoli e anche molti oggetti legati a preziose cartiere francesi (quaderni, notes, cartoline, ecc). È considerata localmente un luogo di cultura importante e nel giardinetto interno si dà spazio anche a presentazioni. Merita una visita anche perché la libreria si trova in una parte laterale più tranquilla del borgo e si respira appieno l’essenza di questo borgo, fuori dalle vie centrali e affollate dai turisti del mordi e fuggi.
Librairie Catygor
43 Rue de la République, 30220 Aigues Mortes

Il nostro viaggio si conclude proprio qui sul mare.

Ci saranno alche altre librerie da scoprire, ogni libreria è meritevole, ma certo questo itinerario tra scaffali, scrittori e libri spero possa esservi d’aiuto per vivere emozioni, incontri e scoprire libri perduti.
Credo, che dopo questo viaggio il nostro amore per le parole scritte ci farà confermare quanto afferma Daniel Pennac: «Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso».
Buon viaggio in Provenza a voi!





Marco Mastrorilli
Organizzatore del Festival dei gufi, ho un canale Youtube che mi diverte si chiama Gufotube.

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla newsletter per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Potresti anche iscriverti all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati o semplicemente offrirci un caffè e sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo (puoi commentare con Blogger o Facebook), il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Davide Dotto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com



Libri in evidenza


Pubblicità