Gli scrittori della porta accanto

Recensione: Trovare la calma nella tempesta, di Marina Panatero e Tea Pecunia

Recensione: Trovare la calma nella tempesta, di Marina Panatero e Tea Pecunia

Libri Recensione di Andrea Pistoia. Trovare la calma nella tempesta di Marina Panatero e Tea Pecunia (Vallardi Editore). Dalla saggezza dei maestri di spada samurai la via per affrontare le difficoltà e rispondere al cambiamento.

A semplificare il tutto, questo libro si può riassumere in poche parole, ovvero contiene la storia e gli aforismi di alcuni maestri e guerrieri di spada giapponesi. Ma, come ogni opera curata da Marina Panatero e Tea Pecunia, c’è ben altro nascosto al suo interno.
Ma andiamo con ordine.

Innanzitutto il trattato è diviso in tre parti. La prima è una lunga introduzione in cui ci si sofferma su ciò che è essenziale e importante per qualsiasi maestro di spada.

Ovvero in primis lo stretto legame tra Zen e combattimento. Per comprenderlo, le due curatrici forniscono un’infarinatura su questa filosofia spirituale. Dopodiché riportano non solo la biografia storicamente documentata di ogni maestro, dalla sua nascita fino alla fama di spadaccino, ma forniscono anche aneddoti di ognuno e i suoi hobby al di fuori delle arti marziali, che abbracciano ad esempio la pittura, gli studi filosofici e la cerimonia del tè ma soprattutto la scrittura, la quale ha dato vita a libri in cui sono contenuti le sue riflessioni sui combattimenti con la spada, sulla vita e su come affrontare entrambi con mente equilibrata e distaccata.
Ecco perché inevitabilmente in questa parte del libro si torna a trattare concetti quali: la non-mente, la non-spada e le arti marziali intese come strumento per raggiungere l’illuminazione.

La seconda parte è incentrata per lo più sulla spada, a partire da quando era vista come un oggetto divino al servizio di chi la impugnava a quando è diventata un mezzo per la propria crescita spiritualmente.

Ecco perché un vero Samurai non era tale se non abbracciava il Bushido, la via del guerriero, ovvero quella filosofia di vita che aiutava a essere consapevoli, a superare la paura della morte e ad agire sempre con rettitudine e onore. Ergo, le curatrici riportano e spiegano concetti quali: lo Zen, il Koan, la meditazione, il Satori, lo Zazen e lo stato di vacuità.
Tutta questa seconda parte mostra al lettore come il combattimento e la meditazione sono due pratiche complementari e necessarie per raggiungere l'equilibrio interiore mentre la spada è il mezzo per la crescita interiore dello spadaccino. Le autrici si soffermano poi sulle spade, dalle leggende e dai miti shintoisti in cui sono protagoniste all’importanza che hanno avuto nella cultura giapponese, dalle diverse scuole che le realizzavano alla ricerca della spada perfetta, dalle prime spade realizzate in pietra a quelle in ferro, dal realizzare preziose katane alla produzione di spade di bassa qualità che hanno portato al tramonto di quest'arma, in cui si occidentalizzò la loro produzione fino a renderle di qualità scadente. Poi proseguono descrivendo l’affascinante mondo dei fabbri, considerati figure quasi religiose che realizzano le spade attraverso un rigido operato quasi monastico.
Grande spazio viene infine dato ai diversi tipi di lama e di spada, elencando anche le parti di cui è composta la spada e le differenze tra Tachi, Tanto e Katana.

La terza e ultima parte del libro contiene un insieme di aforismi incentrati sulla spada, ma sull’importanza di creare il vuoto interiore in se stessi, sull’affrontare l'avversario e la vita in piena consapevolezza e sull’eliminare l'attaccamento alla vittoria e alla sconfitta.

Leggendo questi aforismi è inevitabile notare come tanti insegnamenti incentrati sulle arti marziali sono adattabili alla vita di tutti i giorni. Basta interiorizzare le verità spirituali ivi presenti e fare propri i concetti quali la via del guerriero e l'essenza del combattimento. Sono aforismi impregnati di saggezza Zen e incentrati sul rimanere equilibrati, sul mantenere la propria concentrazione e sull’affrontare le mille difficoltà della vita quotidiana attraverso l’essere presenti nel qui e ora.
Che dire infine di questo trattato?
Come tutti i libri curati da Marina Panatero e Tea Pecunia, anche in questo vengono fornite interessanti informazioni lontane dalla nostra cultura occidentale e una panoramica sulla storia dei più grandi maestri di spada. Ciò ci permette di conoscere più a fondo questo misterioso quanto leggendario mondo.
Le massime e gli aforismi vanno oltre il mero insegnamento della spada, nascondono concetti e metafore che approfondiscono e chiariscono aspetti filosofici ed esistenziali in modo semplice, chiaro e, perché no, poetico.
Infine, personalmente, ne ho trovate alcune meritevoli di essere evidenziate e impresse nella mia memoria. E non è cosa da poco!


Trovare la calma nella tempesta

di Marina Panatero e Tea Pecunia
Vallardi Editore
Saggio
ISBN 978-8855055048
Cartaceo 15,10€
Ebook 9,99€

Quarta

La lezione dei più grandi maestri di spada giapponesi per portare l'etica e l'onore del samurai nella nostra vita. Lutti, avversità, malattie e altri eventi dolorosi possono colpirci all'improvviso, ferendoci nel profondo. Marina Panatero e Tea Pecunia, esperte di meditazione e cultura orientale, ci mostrano il sentiero per liberarci dalla sofferenza: si tratta dell'antichissima Via della spada, che i maestri samurai hanno costruito nei secoli con il loro pensiero e con la loro azione. Un percorso spirituale-esistenziale che ci insegna l'autodisciplina, la perseveranza e la resilienza, per imparare a vivere nel momento presente, agire sempre con onore e cortesia e sconfiggere la paura. Per essere liberi in ogni istante della nostra vita. In questo libro scoprirete: la vita dei maggiori maestri di spada del Giappone; la storia della spada nipponica; tutto sul Bushido e i samurai; la forgiatura e le lame giapponesi; il kendo e altre discipline marziali ... e oltre 200 aforismi e pensieri dei maestri samurai. «La spada deve essere più di una semplice arma. Deve essere una risposta alle domande della vita.» Miyamoto Musashi, uno dei più grandi guerrieri della storia del Giappone.

Andrea Pistoia


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla NEWSLETTER SETTIMANALE per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Oppure potresti offrirci UN CAFFÈ o sostenerci acquistando i GADGET ispirati ai nostri libri. Te ne saremmo davvero grati!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo, il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Tuttavia, verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti a insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Davide Dotto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Parole chiave


Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Repubblica Dominicana




Libri in evidenza