• Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

"Gli angeli del bar di fronte" di Elena G. Santoro, recensione di Ornella Nalon

Chiara e Paula sono due donne alle quali il destino ha riservato non pochi problemi, nonostante la loro giovane età.
Chiara vive con la madre che soffre di una grave depressione da quando è rimasta vedova. Ha una sorella con cui ha poco da condividere e il rapporto con il suo fidanzato sembra languire ogni giorno di più. Per mantenersi e poter conseguire la sua imminente laurea, deve lavora in un bar di Torino, non propriamente rinomato, il quale è assiduamente frequentato da un gruppetto di Rumeni dall’aspetto molto losco. Con due di questi, avrà una brutta esperienza che le farà mettere in discussione la sua naturale tolleranza verso l’immigrato.
Paula è originaria della Romania e si è vista costretta a lasciare il suo paese per necessità economiche. E’ arrivata in Italia con suo fratello e si è stabilita a Torino per congiungersi con alcuni zii che vi si sono trasferiti da tempo. Per provvedere alle proprie esigenze e aiutare il fratello, che sembra non molto intenzionato a trovare una seria occupazione, è costretta a fare diversi lavori. Perciò, si ritrova a fare la donna delle pulizie per un paio di famiglie e la badante di un uomo anziano, infermo e poco lucido di mente. I lavori sono duri e non sempre ricompensati nella dovuta maniera, sia dal punto di vista economico che di gratifica personale. A Paula non resta che rifugiarsi nei suoi sogni: desidera trovare l’amore, sposarsi e avere dei figli a cui garantire opportunità maggiori rispetto alle sue.
Questo romanzo è scritto in maniera impeccabile! E’ lineare, pulito, accattivante. Lo si legge con crescente curiosità, facendosi trasportare nel contesto in cui le protagoniste si muovono, provando empatia per le stesse, avversione o simpatia per gli altri personaggi. E’ uno di quei libri che non vedi l’ora di finire e che ti rammarichi di avere terminato.
Sono rimasta sorpresa, ma favorevolmente colpita, dalla scelta dell’autrice di narrare in prima persona entrambe le storie di Chiara e Paula. Mi è piaciuta perché ha contribuito a mettere sullo stesso piano sia l’una che l’altra figura, come fosse una premeditata forma di coerenza al messaggio che il testo vuole trasmettere su un argomento attuale e scottante come l’immigrazione, che io ho letto come un invito alla tolleranza, rivolto al popolo ospitante e di integrazione, nel pieno rispetto delle regole e della legalità, rivolto al popolo ospite.
Ancora una volta, mi sento di fare i miei complimenti alla brava autrice Elena Genero Santoro.

di Elena G. Santoro 
0111 Edizioni 
Mainstream 
ISBN  978-88-6307-811-4 
cartaceo 15,50€ |  Acquista
ebook 5,99€ 0,00€ |  Free download     
dal 9 al 15 gennaio

Chiara, italiana e Paula, rumena. Due giovani voci in una Torino autunnale e desolata. Due ragazze che vivono di lavori umili. Chiara serve ai tavoli di un bar malfamato, Paula fa la badante in nero. Tra di loro, un gruppo di ragazzi rumeni che ha tutta l’aria di essere una banda. Una sera, quello che pare essere il capo, Vic, salva Chiara da un tentativo di stupro da parte di due di loro. Chiara vorrebbe sporgere denuncia, ma Vic, che è tanto affascinante quanto ambiguo, le chiede di non farlo, in cambio della sua protezione. Nel frattempo l’ingenua Paula sogna l’amore, ma ripone tutte le sue speranze nell’uomo più sbagliato che ci possa essere. Un romanzo contro i pregiudizi e contro la violenza, che ha il sapore di una fiaba moderna.




Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, da 0111 Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO