• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Serie TV] "I Medici": Richard Madden e Dustin Hoffman su Rai 1 da ottobre, di Lara Zavatteri

I-Medici-Richard-Madden-Dustin-Hoffman-Rai1-ottobre-fiction

I Medici - I signori di Firenze, a ottobre, la nuova fiction di Rai 1. Tra i protagonisti, Dustin Hoffman e Richard Madden, da Il trono di spade.

Il Rinascimento fiorentino e la famiglia più potente e in vista di Firenze, i Medici, saranno i protagonisti della nuova serie TV che a ottobre, precisamente il 17, sarà trasmessa da Rai 1 in 8 puntate appunto con il titolo I Medici
Le serie che s'ispirano alla storia hanno, solitamente, un grande successo, in questa c'è, in più, la presenza di un attore come Dustin Hoffman.
Dustin Hoffman avrà la parte di Giovanni De' Medici, patriarca e personaggio di spicco della famiglia anche se il più conosciuto resta Lorenzo detto “Il Magnifico”. Accanto all'attore reciteranno anche Richard Madden, conosciuto per la serie Il trono di spade nella parte di Cosimo De' Medici, figlio di Giovanni, Sara Felberbaum (La figlia di Elisa - Ritorno a Rivombrosa), Miriam Leone e Fortunato Cerlino (“Gomorra”).
Si tratta di una coproduzione internazionale che sarà distribuita in diversi Paesi, ogni puntata durerà un'ora. 
La prima parte della serie vedrà come protagonista Giovanni De' Medici - Dustin Hoffman, mentre in seguito l'attenzione si sposterà su Cosimo.

Regista della serie è Sergio Mimica-Gezzan, le puntate sono state girate a Firenze e Roma.

Una serie che ne segue altre ispirate alla Storia, come “I Borgia”, passata un po' troppo sotto silenzio mentre per quanto riguarda la storia inglese da ricordare “I Tudor - Scandali a corte” e, più recentemente The White Queen” di cui si attende il seguito The White Princess con gli eventi che precedettero l'ascesa al trono di Enrico VIII, raccontata appunto ne I Tudor.
Con “I Medici” si potranno rivivere le atmosfere del rinascimento italiano e più nello specifico l'ascesa al potere dei Medici (Caterina De' Medici fu anche regina e poi regina madre di Francia) e le vicende di una delle famiglie più potenti della storia del nostro Paese.
In attesa di vedere la prima puntata della serie ecco un dietro le quinte e un libro su Lorenzo Il Magnifico.





Lara Zavatteri
Classe 1980, vive e lavora nel paese di Mezzana in val di Sole (Trentino). Iscritta all'Ordine nell'elenco dei pubblicisti dal 2000, scrive articoli di cultura, ambiente e attualità locale. È anche blogger e autrice di libri.
Guardando le stelle, Un cane di nome Giuliano, Risparmia Subito!Amici per sempreCuor di Corteccia, Sopravvissuti, Youcanprint.
Reset, Photocity.it.
La strada di casa, Edizioni del Faro.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

Breaking News

Dal nostro archivio

La Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze, per dire basta alle spose bambine, una rivoluzione (arancione) necessaria, di Stefania Bergo

Oggi si celebra in tutto il mondo la V Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze . Una giornata di sensibilizzazione, per il d...