• Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Niceville, di Carsten Stroud

Niceville, di Carsten Stroud

Libri | Recensione di Ornella Nalon. Niceville, di Carsten Stroud, Longanesi, 2012. Il primo volume di una trilogia che sembra avere stregato Stephen King. 

Avete presente la classica strega, il calderone posto sopra il fuoco e un grande numero di ingredienti che servono a creare la pozione magica? Ecco, provate ad immaginare che Carsten Stroud sia la strega, il calderone la trama, l'infinità di ingredienti siano i personaggi e i fatti raccontati ed ecco pronta la pozione magica. Quale? Niceville, un romanzo che, nonostante tutto, avvince e sorprende.
L'inizio non è dei più semplici e, per inizio, intendo circa la prima quindicina di capitoli degli oltre quaranta di cui è composto. C'è davvero un grande bailamme. Fatti eclatanti tra cui la sparizione di un bambino, una rapina alla banca della città, l'uccisione di quattro agenti di polizia e l'abbattimento di un elicottero con due giornalisti a bordo, il suicidio di entrambi i genitori del ragazzo che è sparito, nonché l'inspiegabile scomparsa dell'anziana e benestante Delia Cotton e poi dell'amico che era andato a farle visita.
I capitoli, assolutamente dismogenei per lunghezza, sono totalmente slegati tra di loro, il che, pur movimentando non di poco la trama, la rendono anche molto confusa. Credo sia stata solo la mia testardaggine a far sì che non gettassi la spugna e, invece, continuassi la lettura la quale, a un certo punto ha cominciato ad avere un filo conduttore e a far sì che numerosi personaggi si collocassero nella storia con una certa logica.
Come accennavo prima, bisogna arrivare a circa metà del libro per comprendere la trama, anche se non ho ancora ben capito il motivo di determinate scelte dell'autore tra cui l'uccisione dei poliziotti e dei giornalisti, che mi sembra del tutto gratuita, e il ritrovamento del bambino in un posto del tutto inspiegabile; perché proprio dentro a una cripta che risulta totalmente inaccessibile?
Anche se poi, tutto ciò che è misterioso viene condito con una buona dose di paranormale, sempre comodo e d'effetto e non serve più farsi tante domande.


I personaggi sono numerosi e la maggior parte è di una amoralità e bassezza umana disarmante. 

C'è il poliziotto corrotto che non si fa alcun scrupolo ad uccidere i suoi colleghi, l'uomo di famiglia che maltratta fisicamente e moralmente la moglie sentendosi perseguitato dal giudice che gli impedisce di avvicinarla, e ancora altri due sono i mariti che abusano della moglie. Poi ci sono i due malviventi che non si limitano a rapinare la banca, organizzando un grave incidente stradale in cui muoiono alcune persone, ma si sparano a vicenda, nella speranza di non dover dividere il bottino. Inoltre, esiste il datore di lavoro che esercita un pesante mobbing sull'impiegato e lo stesso che cerca di trovare le prove delle sue malefatte per poterlo ricattare. Se Niceville dovesse rappresentare l'umanità, ahinoi, di bontà e rettitudine ce ne sarebbe ben poca!
Tuttavia, tra tutti questi bruti, spicca la normalità di Nick, poliziotto morigerato, anche se non propriamente soddisfatto e la moglie Kate, avvocato civilista, i quali, vuoi per queste loro peculiarità o perché le loro figure sono quelle maggiormente nominate, possono essere considerati i due principali protagonisti. Ciò nonostante, il ruolo di Nick, come poliziotto, non risulta essere determinante per la soluzione degli arcani, anche perché l'autore non ha assegnato una grande rilevanza alle indagini. Invece, molto accentuata è la sua predilezione per le descrizioni: ogni avvenimento, ogni persona vengono descritti con una grande dovizia di particolari, a volte da risultare un po' eccessivi.
La mia netta impressione è che questo libro sia stato scritto con il preciso scopo di sorprendere, in barba alla coerenza della storia. Paragonandolo a certi film d'azione, potrei definirlo “un'americanata”, se mi concedete il termine.
Qualcuno ha paragonato lo stile di Carsten Stroud a quello di King, ma nulla del suo libro me lo ha fatto credere. Siamo di fronte a un suo discepolo, forse, tuttavia è ancora impervia la strada per arrivare al maestro.
Tutto ciò non toglie che, una volta vinto lo stordimento iniziale e lasciate da parte queste considerazioni non del tutto positive, la lettura posssa  risultare un piacevole passatempo.



Niceville

di Carsten Stroud
Longanesi
Thrillere
ISBN 978-8830431829
ebook 5,49€
cartaceo 12,30€

Sinossi
Benvenuti a Niceville, una piccola cittadina del Sud degli Stati Uniti, circondata dal verde delle colline, popolata di alberi e di antiche ville coloniali? E abitata dal male. Nelle sue strade deserte, illuminate dalla luce seppiata del pomeriggio che inonda prati perfettamente curati, da anni ormai troppa gente sparisce nel nulla. Come Rainey Teague, di appena dieci anni, che la madre aspetta invano di veder spuntare lungo il vialetto di casa, strascicando i piedi come ogni giorno dopo la scuola. Quando scatta l'allarme della sua scomparsa, la polizia si mobilita in massa, anche se non c'è nessun indizio da seguire. O quasi. Perché a Niceville ogni famiglia nasconde un segreto. La scomparsa di Rainey è soltanto il primo anello di una catena di avvenimenti che nel giro di sole trentasei ore travolgeranno la vita di molte persone. Soprattutto quella di Nick Kavanaugh, un poliziotto con un lato oscuro, e di sua moglie Kate, appartenente a una delle più antiche famiglie di Niceville. Una realtà agghiacciante sta per riemergere, e nessuno può far nulla per impedirlo. Perché a Niceville niente rimane sepolto per sempre.

Ornella Nalon

Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, 0111 Edizioni.
Una luce sul futuro, StreetLib collana Gli scrittori della porta accanto.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!