• Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Le ceneri dell'esistenza, intervista a Dami Jissed Vertiz Lozano

Le ceneri dell'esistenza, intervista a Dami Jissed Vertiz Lozano

Scrittori A cura di Silvia Pattarini. Un caffè (letterario) con Dami Jissed Vertiz Lozano, in tutti gli store online con il suo romanzo d'esordio Le ceneri dell'esistenza. Dolcemente amaro, irresistibile, una grande storia d'amore nella disperazione di Auschwitz.

Benvenuta Dami Jissed Vertiz Lozano, e grazie per avere scelto il nostro web magazine culturale. Per rompere il ghiaccio, visto che ci troviamo in un caffè letterario virtuale, permettimi di offrirti virtualmente un caffè, un tè, una tisana, una bibita fresca o… cosa preferisci?

Amo il caffè, ma non lo posso toccare per via della gastrite. Mmm... direi che un succo alla pesca andrà benissimo, grazie!

Ci racconti come hai trovato il nostro blog e perché hai deciso di affidare a noi la promozione del tuo libro?

Sono una notturna che oltre a leggere montagne di libri ed esserne completamente sommersa, vago spesso per internet e ho letto più volte cose interessanti sul vostro web magazine.

Per scrivere un libro è necessario avere una storia da raccontare: raccontaci qual è stata quell’alchimia, quella scintilla interiore che ti ha spinto a scrivere Le Ceneri dell'esistenza.

La scintilla non basta. È amore allo stato puro, pathos, e centinaia di emozioni che si scontrano. Mi sento una sopravvissuta da questo tornado emotivo. È straordinario lasciarsi andare e costruire un mondo fittizio, che per qualche arcano motivo non è tuo e non fai tu le regole, bensì i personaggi. Loro vivono davvero la storia e io gli do solo la voce e la forma per le loro anime inquiete.

A che genere appartiene Le ceneri dell'esistenza, ci presenti la trama a grandi linee?

Il mio è un romanzo storico. Per essere più precisi, attraversa tre periodi importanti della storia europea. Gli anni '30, '40 e '50.
Stoccarda, 1936. Ariel Klaus è una dodicenne di discendenza ebraica. La giovane proviene da una famiglia benestante. Un giorno, Suzanne, la madre di Ariel, le ordina di portare una costata alla famiglia Kalt, i loro vicini.  Lì incontra per la prima volta il nipote della famiglia, Thomas, e ne resta ammaliata. Poche parole e sguardi puri, scatenano nei due giovani un amore e una passione irresistibile, ostacolata però dall’Epoca storica.
Gli anni passano ed Hitler calca la mano togliendo dignità e lavoro alla comunità ebraica. Caduta in rovina, dopo la morte del padre, la famiglia Klaus, è costretta a vivere di apparenza. Suzanne decide di giocare l’ultima carta e costringe Ariel a sposare Zaccaria Schmitt, un banchiere molto noto. I dilemmi della ragazza sono molti. Sente il cuore infrangersi all’idea di dire addio al suo grande amore Thomas, eppure è costretta a farlo. Mentre Ariel indossa il suo abito da sposa ricamato dalle più alte sartorie italiane per dire "sì" a Zaccaria, Thomas scappa di casa, pieno di rabbia e odio per gli ebrei e per la sua amata Ariel.
Passano sei anni e le leggi razziali sono onnipresenti. Ariel scappa con Zaccaria a Firenze, dove successivamente scoprirà di essere incinta. Il piano è quello di scappare negli Stati Uniti, ma durante un blitz nazista, Zaccaria viene ucciso a sangue freddo e Ariel trascinata su un treno per Auschwitz .
Il viaggio è difficile e Ariel lotta dentro di sé. Sa che deve essere forte anche il bambino e che nessuno la salverà se non la sua forza e il suo coraggio. Arrivata ad Auschwitz subisce le umiliazioni imposte agli ebrei, dal lavaggio col petrolio, al tatuaggio, alla tosatura…
Rassegnata e addolorata viene presto indirizzata alla sua baracca sotto gli sputi e gli apprezzamenti degradanti delle SS. La sua mansione nel lager sarà quella di svuotare le tasche dei prigionieri appena arrivati. Ariel cerca di farsi forza e col passare dei giorni viene a conoscenza di riti macabri all’interno del lager per le donne.
In un giorno come tanti, sotto le bastonate e i calci, intravede un ragazzo. Le pare familiare e non può fare a meno di riconoscerlo. Una SS lo chiama Thomas e non può che essere lui. Ariel è sconvolta e allo stesso tempo terrorizzata dalla vendetta che potrebbe infliggerle la giovane SS. Per un secondo i loro sguardi s’incrociano e si riconoscono. Rivivono amore, passione, sofferenza e dolore.
Ariel socchiude le labbra pensando a quanto lo amasse ancora, Thomas invece si volta con una fiamma viva negli occhi...

Un proverbio svedese cita così: “in un buon libro la cosa migliore è fra le righe”. Dami Jissed Vertiz Lozano, tra le righe di Le ceneri dell'esistenza è celato qualche messaggio particolare o il tuo obiettivo è esclusivamente quello di intrattenere piacevolmente il lettore?

Beh la risposta dovrebbe scoprirla il lettore, ma sì. C’è un messaggio ripetuto più volte e visto da diverse prospettive. È un libro a tratti psicologico per non poter mai dare niente per scontato o stare solo dalla parte dei buoni. Perché i buoni non esistono, almeno non in questo libro. Tutti hanno un segreto che si trascinano dentro al cuore.

Uno scrittore è prima di tutto un lettore: preferisci il classico libro di carta o meglio gli ebook?

Di certo di carta, amo il profumo dei libri, per me sono meglio del mio profumo preferito. Tuttavia avere un dispositivo su cui caricare tutti i libri, semplifica davvero la vita, soprattutto se come me, si viaggia parecchio.

Dami Jissed Vertiz Lozano, come intendi impostare la promozione di Le ceneri dell'esistenza: ti rendi disponibile per presentazioni presso librerie, biblioteche e centri culturali , preferisci il web o, tutte le soluzioni possibili?

Sono aperta a tutto. Per un solo motivo, voglio che le persone leggano i miei libri e li amino o li odino, non lo so. Ma vorrei causare dentro di loro un’esplosione di sentimenti e sensazioni e vorrei portarli alla riflessione. Quindi farò di tutto pur di allargare la cerchia dei lettori, anche regalarli come in passato.

Hai ancora qualche sogno nel cassetto da realizzare?

Ho molto sogni nel cassetto, soprattutto cose in grande. Mi piacerebbe un giorno scrivere la sceneggiatura del mio libro.

Dami Jissed Vertiz Lozano ovviamente io ti auro di realizzare il tuo sogno al più presto, ti ringrazio tantissimo per essere stata con noi e, a nome de Gli scrittori della porta accanto ti faccio i complimenti per il tuo libro, augurandoti che sia un vero successo! In bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!


Le ceneri dell'esistenza

di Dami Jissed Vertiz Lozano
Indipendently published
Romance storico
ISBN 978-1980950936
cartaceo 13,00€
ebook 3,65€

Se vi ponete la domanda che cosa facevate a dodici anni, la risposta, per molte sarà giocare con le bambole o sognare qualche idolo, per quelle più mature. Ma non è stato questo il destino di Ariel Klaus, una dodicenne di origini ebrea, nata a Stoccarda. Si divertiva a giocare con i suoi balocchi finché ad un'età così delicata, ha dovuto scegliere, tra i suoi voleri e i bisogni della sua famiglia. I suoi sogni, ricamati durante la sua breve vita verranno distrutti dall’impatto con la realtà. Ariel è solo la vittima di un piano maggiore, una pedina, che però presto si ribellerà per amore di Thomas, un ragazzo tedesco orfano, di umili origini. Il dubbio tra Thomas e Zaccaria, il suo fidanzato, ricco ed approvato da sua madre, la divorerà. Tutto sembra concluso, quando dice addio al suo grande amore, varcando la soglia della chiesa per sposare Zaccaria. Thomas e Ariel sono convinti di non vedersi più, finché un giorno, la giovane, ormai ventenne oltrepassa i cancelli di Auschwitz, ritrovando il suo grande amore, che veste gli abiti di un soldato delle SS. Un romanzo trascendentale, pieno di colpi di scena, passione intensa e avventura. Coinvolgente da mozzare il fiato, dolcemente amaro, irresistibile. La storia d’amore mai raccontata prima d’ora avvenuta nei lager nazisti.

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.
Il tempo di un caffè, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni.

About Silvia Pattarini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram