• Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Scrittori: intervista a Edoardo Gallo

Scrittori: intervista a Edoardo Gallo

Caffè letterario A cura di Silvia Pattarini. Intervista a Edoardo Gallo, autore della silloge È solo poesia Liberodiscrivere Edizioni 2018. «La poesia è un atto di coraggio. Non c’è cosa più bella di donare parole che hanno l’ardire di far sentire bene».

Buongiorno Edoardo Gallo e benvenuto nel blog Gli scrittori della porta accanto - Non solo libri. Cos’è per te la poesia?

La poesia è un atto di coraggio. Nel senso che quando scriviamo una poesia mettendola a disposizione di tutti ci rendiamo completamente “nudi”. Allo stesso tempo è un ponte che unisce ogni nostro sentire al sentire di chi legge. Tutto ciò crea un’intesa da subito che può sfociare in un legame simbiontico dove chi scrive e chi legge percepiscono la stessa cosa e divengono la medesima cosa. La poesia è pertanto anche un dono sincero e spontaneo.
Scrivo in prefazione del mio ultimo libro: 
la poesia è un atto di coraggio. Non c’è cosa più bella di donare parole che hanno l’ardire di far sentire bene.

Chi sono e dove trovi le “muse ispiratrici”? Cosa ti affascina e ti ispira?

Ogni cosa che mi circonda può essere motivo di ispirazione. Il bello è attorno a noi basta guardare ed ascoltare. Naturalmente può essere l’amore a muovere l’ispirazione ma anche la tristezza o la malinconia. Cerco però sempre di trovare il lato positivo perché la poesia è fonte di vita. Ho scritto anche poesie per persone alle quali voglio bene e quindi ho dedicato loro la descrizione dell’attimo, la carezza, il bacio, il saluto.
Alle volte un refolo di vento può scatenare dentro di me emozioni ugualmente forti che d’istinto sono spinto a scrivere ovunque io sia.

Edoardo Gallo, È solo Poesia è la tua ultima fatica letteraria. Quanto tempo hai impiegato a scriverlo e perché hai scelto questo titolo?

È una raccolta di 75 poesie più due testi poetici. Non esiste un tempo preciso.
Dopo aver scritto la mia prima raccolta Giorno Zero edito da Liberodiscrivere uscita a marzo 2017 ho sentito la necessità di proseguire il cammino e così è nata dopo poco più di un anno È solo Poesia.
Il titolo prende spunto da una poesia in essa contenuta e vuole essere, anche con ironia, un invito a leggere poesie quanto più possibile, a lasciarsi prendere per mano, a credere nei poeti, ad abbandonarsi alle emozioni ed ai sentimenti.
L’inizio stesso dice «Non temete, non abbiate paura. È solo Poesia».
Tutta la silloge si concentra proprio su questo tema ritenendo che è necessario riscoprire quella parte di noi assopita, dormiente ma che senza la quale non riusciremo più a cogliere la vita nella sua bellezza.

Edoardo Gallo, attraverso le tue poesie ti fai portavoce di qualche messaggio particolare?

Tengo a precisare che sono un semplice amante della parola.
Non ho pertanto messaggi da divulgare ma piuttosto dei contenuti.
Credo che il rispetto per il prossimo, per la natura sia alla base della mia espressione.
L’amore fisico e mentale come mezzo di forma comunicativa. Affronto spesso con metafore alcuni luoghi comuni tramutandoli in qualcosa di più tondo così da cercare di portare dentro al mio cerchio chi mi ascolta oppure essere io ad entrare in qualcosa di nuovo. In un momento sociale così complicato e di bassi valori cerco di evidenziare ciò che manca ed i bisogni necessari per una rinascita.
Tutto viene comunicato con leggerezza e determinazione.

A chi sono destinati i tuoi componimenti, li hai dedicati a qualcuno in particolare? Che target di pubblico ambisci conquistare?

Destino tutto a chi cerca l’intimo sentire.
A chi è coinvolto con me. Ma cerco di coinvolgere anche nuovi lettori, soprattutto quelli che si limitano a leggere la narrativa, i racconti, i gialli e tutte le tipologie di letterature che non sono poesia. 

Secondo te è possibile coniugare la musica alla poesia?

Assolutamente sì. Ho partecipato a numerosi momenti di poesia accompagnato da altri artisti. Al festival di Caorle “Flussidiversi” 2017 ed a “Poetry Vicenza 2018” ho partecipato assieme a due grandi musicisti quali Giuseppe Laudanna e Giuseppe Dal Bianco entrambi polistrumentisti e compositori.
Lo scorso anno inoltre una mia poesia è diventata canzone d’autore nel progetto “Canzonepoesia” del padovano Piero Olmeda. Il mio prossimo progetto è un CD dove alcune mie poesie troveranno la loro musica, accompagnate da nuove sonorità.

Ma che meraviglia! Edoardo Gallo, hai all’attivo altre pubblicazioni di cui vuoi parlarci?

Come dicevo prima, nel 2017 è uscito Giorno Zero che ha avuto un buon successo mentre precedentemente ho pubblicato miei scritti in alcune antologie di diverse case editrici mentre alcune poesie sono state inserite in raccolte collettive.
Colgo l’occasione per ringraziare il mio editore Antonello Cassan di Liberodiscrivere edizioni.

Coi tuoi componimenti partecipi, o magari in futuro intendi partecipare a premi e concorsi letterari di poesia?

La vita è fatta anche di prove e pertanto partecipare a concorsi è cosa che invito a fare a chi si cimenta soprattutto agli inizi. I concorsi sono la cartina torna sole per farti comprendere se la tua scrittura piace. Ho partecipato a diversi concorsi ed ho ricevuto premi e menzioni che mi hanno anche emozionato. Ho potuto conoscere così molte persone del mondo della poesia alcune delle quali oggi sono diventate amiche speciali.

Vuoi lasciare una tua lirica per gli affezionati lettori del nostro blog ?

Ho più di una poesia che ha ricevuto premi ma non sono tra le mie preferite.
Preferisco lasciarvi qualcosa che mi porto dentro e che è per me importante.
Se posso ve ne lascio due, la prima presa da Giorno Zero e l’altra da È solo Poesia.

Le Donne
Così sensibili ed enigmatiche
così presenti e belle
fascino delle nostre giornate
battito di ogni minuto
porte dirette verso l’ignoto
collegamento con l’infinito;
di noi tutti madri coraggiose
o preziose amiche
soluzione di ogni dubbio
estremo dono

Autunno
Autunno tu, andante.
Amo questo sole che si allunga su di me.
Sono carezze. Sono baci sulla mia pelle.
Ho raccolto i tuoi frutti succosi, ed attendo l'uva per spremerla con le mani....
Il bacò nero ed il dolce fragolino.
Le tue labbra rosa sanno di succo di mosto.
Amo queste labbra. La forma, quella linea che sale e scende.
Quell'angolo e la curva.
Salgo e scollino su sentieri e piccole strade nei campi.  Affianco il bosco.
Erbose discese, muretti a secco,
sassi levigati e scavati dalla ruota del carro.
M'inerpico. Annuso. Tocco la vite.
Colgo un bacio come frutto maturo.
Come l'ultimo acino del tuo grappolo
e ti assaporo, e mi disseto.

Credi di avere raggiunto il tuo obiettivo e ti senti realizzato, oppure hai altri progetti per il futuro, nuovi lavori in corso o altre ambizioni ?

Gli obiettivi sono stimolanti e pertanto, pur sentendomi realizzato, ho certamente altri progetti per il futuro. Tanti ne ho già raggiunti senza neppure accorgermene tanto che a giugno ho partecipato al festival internazionale della poesia di Genova, il più antico ed importante festival che abbiamo in Italia e tra i più noti d’Europa e questo è stato per me un momento di particolare realizzazione. Ora desidero solo che sia Giorno Zero che È Solo Poesia vengano conosciuti e letti.
Ringrazio, se mai bastasse, la mia guida, la poetessa e filosofa Grazia Apisa che ha creduto in me sin dall’inizio e che senza il suo sprone probabilmente sarei stato meno coraggioso e tutto sarebbe restato chiuso in un cassetto.

Edoardo Gallo stato un piacere conoscerti e passare il tempo in tua compagnia, a nome de Gli scrittori della porta accanto ti faccio un grosso augurio per il tuo libro, e in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti.


È solo poesia

di Edoardo Gallo
Liberodiscrivere Edizioni
Poesia
ISBN 978-8893391061
cartaceo 8,50€

Sinossi
"L'alternativa alla poesia è dormire, morire, dimenticare i poeti e la poesia e tuttavia, proprio nell'inutilità della poesia e dell'esser poeti, è il suo stesso senso." (Grazia Apisa).
"Si presenta sfaccettata: abbaglia e intriga come un caleidoscopio che qualcuno ci mette tra le mani e poi ci sottrae bruscamente" (Francesco Brunetti).

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.
Il tempo di un caffè, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni.

About Silvia Pattarini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram