Gli scrittori della porta accanto - Non solo libri

Recensione: Balla per me, di Cristina Biolcati

Recensione: Balla per me, di Cristina Biolcati

Libri Recensione di Loriana Lucciarini. Balla per me di Cristina Biolcati (Youcanprint). Scene rocambolesche, personaggi al limite del surreale, un romanzo breve, onirico, sulla forza dell'amore in ogni sua forma.

Scrivere di certi temi è rischioso se non si è in grado di farlo con delicatezza, passo lieve e sensibilità. Senza queste doti il lettore chiuderà il libro scosso, urtato nell’animo e nel proprio dolore.
Cristina Biolcati non solo riesce in questo, grazie all’ottima penna, ma offre luce, sorriso, speranza, un abbraccio d’amore pur nella sofferenza, consolatorio quanto importantissimo.
Balla per me è una storia piena di humor, quello buono che riesca a far sorridere, nonostante tutto.
Un libro che mi ha colpito e che ho letto tutto d’un fiato, trascinata pagina dopo pagina dal suo carisma e dai suoi aneddoti dal sapore dolce della malinconia e quello stuzzicante dell’ironia.
Una storia originale che si concluderà con emozioni forti che vi strapperanno una lacrima.
Una tematica dolorosa e complessa – quella della morte – che Cristina Biolcati tratta con delicatezza e ironia, senza mai essere banale o scivolare nel pietismo.

In Balla per me, Cristina Biolcati ci fa entrare nella vita di Davide e in quella delle esistenze legate a lui, travolgendoci nei ricordi. 

Il protagonista di questa storia infatti, è un affascinante oratore disincantato e arguto che con una narrazione in prima persona riesce a coinvolgere il lettore in quegli attimi di esistenza, fatta di ricordi e frammenti di attimi, tratteggiandoli con la sua ironia sagace.
Grazie al racconto di aneddoti divertenti che ci strapperanno più di un sorriso, tutto torna alla memoria: emozioni, affetti, profumi… istantanee vivide e intense di una vita che purtroppo – per un destino crudele e spietato – viene strappata proprio nel momento in cui sta per schiudersi definitivamente per cogliere un futuro fatto di realtà vera, concreta. Eppure non c’è un uso eccessivo di sentimentalismo: tutto lo scritto è permeato da quella leggerezza sotterranea che ne fa un piccolo gioiellino.
Cristina Biolcati, di cui avevo già letto alcuni racconti brevi, in Balla per me trova il registro narrativo a lei più congeniale, muovendosi con precisione e senza sbavature stilistiche.
È una lettura che vi invito a fare perché merita e che ho consigliato anche su Amazon, con 5 belle stelline.

Balla per me

di Cristina Biolcati
Youcanprint
Narrativa
ISBN 978-8892643291
Cartaceo 6,30€
Ebook 0,99€

Sinossi
"Ero un giovane pieno di promesse, prima che la morte mi cogliesse nel fiore degli anni. Lo so, si dice sempre così, come se la vita di ognuno fosse qualcosa di unico ed irripetibile. Be', se c'è una cosa che ho imparato, dopo questa esperienza, è proprio che la vita è unica ed irripetibile". Davide Restini, ventiduenne studente in Architettura, perde la vita in un incidente di moto. Tutti i suoi sogni, le promesse, i desideri, spazzati via in un attimo. Ma dove si va dopo la morte? Rimane una traccia di sé? E soprattutto, si ha la percezione del tempo che passa? Sospeso in un dimensione che non riesce bene a definire, in attesa in un limbo che pare infinito, il ragazzo fa appello al passato, provando a narrare gli episodi che hanno caratterizzato la sua esistenza. Prendono così vita scene rocambolesche, animate da personaggi al limite del surreale. Un romanzo breve, ma intenso. Un'opera che tratta la dimensione onirica e si concentra sulla forza dell'amore, in ogni sua forma.

Loriana Lucciarini
Impiegata di professione, scrittrice per passione. Spazia tra poesia e narrativa. Molte pubblicazioni self e un romanzo Il Cielo d'Inghilterra con Arpeggio Libero. È l'ideatrice e curatrice delle due antologie solidali per Arpeggio Libero, la prima di favole per Emergency Di favole e di gioia nonché autrice con la fiaba Si può volare senza ali e la seconda di 4 Petali Rossi – frammenti di storie spezzate, racconti contro il femminicidio per BeFree. È fondatrice e admin di “Magla-l'isola del libro”.
Una felicità leggera leggera, Le Mezzelane.
Ritrovarsi, Le Mezzelane.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Davide Dotto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità