Dalla terra di nessuno, di Rafael Guerrero, traduzione di Corrado Pastore

Dalla terra di nessuno, di Rafael Guerrero, traduzione di Corrado Pastore

Libri Comunicato stampa Dalla terra di nessuno. Ultimatum per il Detective Guerrero (Babelcube Inc) di Rafael Guerrero, traduzione a cura di Corrado Pastore. Prostitute, mafiosi, gangster, spie e detective, la Sicilia, Madrid e la Siria nel terzo romanzo del detective privato Rafael Guerrero.



Dalla terra di nessuno
Ultimatum per il Detective Guerrero

di Rafael Guerrero
Traduzione a cura di Corrado Pastore
Babelcube
Thriller
Ebook 3,11€

Sinossi

Due settimane fra i delinquenti di mezzo mondo insegnano molto. Vivere intensamente e morire in quindici modi diversi, uno al giorno.
Anche un detective privato abbronzato, cinico e navigato come Rafael Guerrero avrà difficoltà ad assimilare le vicissitudini di questo periodo, breve e frenetico, che ha inizio nella vetusta camera da letto di una prostituta venezuelana che vive ad Augusta, in Sicilia.
A questo scenario così prosaico, ne seguiranno altri ancora più più scioccanti, pericolosi e intriganti. Anche se non tanto quanto i personaggi che li popolano.
La Sicilia, Madrid e la Siria sono gli scenari del terzo romanzo del detective privato Rafael Guerrero: questi scenari gli lanceranno un Ultimatum per per se stesso, per il suo personaggio e per il suo lavoro. Prostitute, mafiosi, gangster, spie e detective privati fanno tutti parte della stessa storia: una storia che affonda le sue radici nella realtà di un detective privato che ne è sia protagonista che autore.
“Il detective Rafa Guerrero, quello del romanzo e forse anche il mio amico Rafael Guerrero, risulta essere un uomo che non crede più a niente e a nessuno, ma non abbastanza da abbandonare questo mondo avventuroso.” Juan Madrid

Una pagina in anteprima

Yejas, Ghada Yejas, non aveva la gobba, ma un corpo snello di un metro e settanta di altezza e una sessantina di chili di muscoli ben distribuiti: ogni cosa era al suo posto, non mancava niente. L’aspetto da tipa tosta e da guerrigliera, con i capelli corti e i vestiti scuri dal taglio maschile e vagamente paramilitare, mi impressionò positivamente.
Tremendamente attraente e marcatamente distante, con quell'aura di donna determinata e rigorosa in ogni gesto e in ogni piega della sua pelle tesa e abbronzata, orgogliosa del suo coraggio e dei pochissimi capelli grigi (non tinti) pettinati con cura. Aveva un'età indefinibile, come tutto di lei, sapeva di essere attraente e di esercitare un certo fascino, soprattutto in relazione alla sua professione... ma qual era? Spia, detective, sicario, mercenario, agente doppio, agente triplo, patriota, apolide, soldato agente dei servizi segreti, guida turistica, autista di macchine a noleggio, infiltrata, ribelle, ingegnere stradale, guerrigliera part time, diplomatica? Come giustificava le proprie spese, a chi fatturava e a quale titolo? E che cazzo me ne fregava a me di qui dettagli, fintanto che lei mi avesse tenuto al sicuro e mi avesse aiutato a raggiungere il mio obiettivo?
Dall’altro lato della frontiera, Ghada prese il posto di Kaled il Grande e la prima cosa che le dissi fu che assomigliava a Mara, la prostituta venezuelana di Augusta: non lo dissi con queste esatte parole ovviamente, evitai di dire la professione dell’angioletto hot_hot e mi guardai bene dal fare commenti sulla bellezza dell’una e dell’altra. Una semplice battuta per rompere il ghiaccio che invece, se possibile, lo rese ancora più solido: a giudicare da quella prima conversazione, non sarebbe stato facile creare un legame di complicità.
«Somigliamo tutti a qualcuno, fino a quando quel qualcuno muore.» Il mio commento sul suo aspetto venne accolto in questo modo. La sicurezza con la quale dava per scontato il fatto che sarebbe vissuta lei più a lungo, mi ricordava quella di quei cowboys scafati che nei film dicevano che la pallottola che li avrebbe uccisi non era ancora stata fabbricata. Di solito, la maggior parte di quei cowboys crepava nella scena successiva. Magari il proiettile non era ancora stato fabbricato, ma il copione era già stato scritto.
Rafael Guerrero, Dalla terra di nessuno


Rafael Guerrero

Rafael Guerrero


Detective privato con più di 25 anni di esperienza, criminologo ed esperto in servizi segreti, si inserisce nel panorama della letteratura poliziesca contemporanea come rappresentante del sottogenere dell'autofiction.
Ha preso parte a diversi programmi televisivi dedicati alla figura del detective ed è protagonista della serie “Detectives” del canale Crimen & Investigación in Spagna e Portogallo.
Premio “Detective literario” 2018 del Collegio degli Investigatori Privati della Catalogna. Premio al miglior romanzo noir della Casa Editrice Círculo Rojo per Ultimátum (tradotto in italiano con il titolo Dalla terra di nessuno – Ultimatum per il detective Guerrero) e Premio al miglior romanzo noir del 2011 del Collegio degli Investigatori Privati della Catalogna per Un Guerrero entre halcones (Casa Editrice Círculo Rojo).




Corrado-Pastore

Corrado Pastore

Nel 2009, dopo aver conseguito la laurea triennale in Lingue e Culture dell'Asia e dell'Africa a Torino, con lo studio del cinese e dello spagnolo, ho studiato 6 mesi all'Università BLCU di Pechino.
Nel 2012 ho conseguito la laurea in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale, sempre a Torino, con la discussione di una tesi sul Patrimonio UNESCO in Cina. Dal 2014 sono traduttore freelance, con traduzioni tecniche sia dal cinese all'italiano che dallo spagnolo all'italiano. In campo letterario invece, effettuo traduzioni solo nella combinazione linguistica spagnolo-italiano. Sono un lettore onnivoro, amo in particolare i libri gialli, ma leggo anche biografie, romanzi storici e libri di viaggio.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Davide Dotto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
1 commenti

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità