Gli scrittori della porta accanto

Recensione: Anche la morte va in vacanza al lago, di Ornella Nalon

Recensione: Anche la morte va in vacanza al lago, di Ornella Nalon

Libri Recensione di Nicolò Maniscalco. Anche la morte va in vacanza al lago di Ornella Nalon (0111 Edizioni). Quando narrativa e giallo s’intrecciano.

Ho letto e apprezzato alcuni romanzi di narrativa di Ornella Nalon e ho da poco terminato la lettura del suo ultimo lavoro, in questo caso un giallo: Anche la morte va in vacanza al lago.
È un thriller che mette in luce le capacità narrative dell’autrice, infatti, sia nei dialoghi, sia nelle vicende personali dei protagonisti, ho ritrovato l’estro narrativo di Ornella Nalon, caratteristica che arricchisce sia la trama del giallo in sé, sia la caratterizzazione dei personaggi introducendo storie personali che toccano argomenti sensibili come l’omosessualità, la ludopatia e altro.
Ogni personaggio dà sfogo ai propri sentimenti e alle proprie fragilità in un romanzo dove narrativa e investigazione s’intrecciano continuamente rendendo la lettura gradevole, grazie soprattutto ad una trama avvincente.

Anche la morte va in vacanza al lago è tratto da una storia avvenuta negli anni ’60 negli Stati Uniti.

E l’autrice ha mantenuto l’ambientazione statunitense compresi gli sceriffi indagatori, ben rappresentando l’amministrazione giudiziaria americana.
La storia racconta dell’omicidio di un giudice in pensione e della moglie, barbaramente assassinati mentre erano in vacanza al lago in un paesino del Minnesota dove normalmente non succede nulla di eclatante. Ed ecco che lo sceriffo Adam Courtney si trova ad affrontare la sua prima vera indagine d’omicidio, per sua fortuna aiutato da un anziano collega di Minneapolis, città originaria delle vittime. L’indagine coinvolgerà tutti: sia i parenti delle vittime con i loro oscuri segreti, sia i delinquenti con i quali il giudice ha avuto a che fare in passato.
Un giallo senza toni cruenti indicato per tutti, amanti della narrativa e amanti del thriller come me.


Anche la morte va in vacanza al lago

di Ornella Nalon
0111 Edizioni
Giallo
ISBN 978-8893703109
cartaceo 15,50€
ebook 4,19€

Sinossi

America, anni 60. L'anziano giudice Fannelli e la consorte sono vittime di un efferato omicidio durante una vacanza nel loro bungalow situato in prossimità del lago di Duluth. A seguire l'indagine sarà il giovane sceriffo della città del Minnesota, Adam Courtney, coadiuvato dal collega di Minneapolis, prossimo alla pensione. I primi sospetti si concentrano sui parenti prossimi delle vittime. Pertanto, i tre figli della sfortunata coppia saranno oggetto di una approfondita investigazione che farà emergere dei lati oscuri in ognuno di loro. Ciò nonostante, non verranno trascurati gli indizi che portano ad alcuni nemici che il giudice si è creato durante la sua lunga attività. È così che un fitto intreccio di indagini si alterna alle vicende personali degli sceriffi e della famiglia Fannelli, portando alla luce anche degli insospettabili legami con una inafferrabile organizzazione malavitosa cittadina, in una altalenante successione di tensioni, sorprese, sospetti e commozione.
Nicolò Maniscalco Gli scrittori della porta accanto

Nicolò Maniscalco
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla newsletter per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Potresti anche iscriverti all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati o semplicemente offrirci un caffè e sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo (puoi commentare con Blogger o Facebook), il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Davide Dotto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com



Libri in evidenza


Pubblicità