• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Storie di una assistente turistica
  • Da zero a 69
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponti sommersi, di Tamara Marcelli
  • Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Anche la morte va in vacanza al lago
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Corpo di vento
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L età dell erba
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lettera alle parole
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ovunque per te, Elena Genero Santoro, PubMe
  • Racconti di stelle al bar Zodiak
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Un angelo protettore
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto

Weekend a Barcellona: l'itinerario del secondo giorno

Weekend a Barcellona: l'itinerario del secondo giorno

Viaggi Di Loriana Lucciarini. Un itinerario per visitare Barcellona in un weekend. Secondo giorno: alla scoperta di Gaudì e delle Case di Passeig de Gracia, con inevitabile passeggiata sulla Rambla fino a La Bouqueria.

Continua con l'itinerario del secondo giorno il mio weekend a Barcellona.



Giorno 2: Casa Battlò | Parc Guell | Manzana de la Discordia | Casa Lleo Morera | Casa Amattler | Casa Millà - La Pedrera | Placa de Catalunya | Fonte del Canalettes | La Ramblas | La Boqueria


Casa Batllò

Da Universidad raggiungibile con metro L2 direzione Pep Ventura per una fermata: Passeig de Gracia.
Casa Batllò è una delle più geniali e celebri costruzioni del famoso architetto Gaudì. La facciata ha uno stile fortemente evocativo e richiama, come spesso accade in tutta l’opera di Gaudì, le strutture e le forme della natura.
La visita è d’obbligo: casa Batllò è il capolavoro del genio creativo di Gaudì. Lascia nel visitatore ricordi indelebili fiabeschi e magici e un’emozione unica. Data la sua bellezza e la particolarità vi consiglio di considerare almeno due ore per il giro interno.

Parc Guell

Raggiungibile da Casa Batllò prendendo sulla Rambla la linea 24 per Parc Guell. In venti, trenta minuti circa si arriva al parco.
Parc Guell è tra i luoghi più belli e affascinanti di Barcellona. È animato da sculture di animali fantastici, tutti decorati con maioliche variopinte e cocci di vetro che vanno a formare un grande mosaico. Da fotografare El Dragon, un drago di ceramiche colorate che è la mascotte del parco. Un parco unico per uno stile unico, quello di Gaudì, spettacolare e merita una visita di almeno due ore. Perdetevi nei giardini, ammirate le architetture e i mosaici, fotografate il panorama della città visto dal parco e ristoratevi nel verde del parco. Anche qui Gaudì ha dato il meglio di sé!

Parc Guell e Casa Batllò

Passeig de Gracia: Casa Lleo Morera, Casa Amatller, Casa Batllò e La Pedrera

Da Parc Guell si riprende il bus 24 per ridiscendere verso Passeig de Gràcia e scendere nuovamente davanti a casa Batllò.
Passeig de Gracia è una strada delle più note della capitale, la via per eccellenza degli acquisti. Qui vi sono i più begli edifici della città. Famosa anche come Manzana de la Discordia (Via della discordia) a causa della disputa tra architetti per edificare le case più belle: Casa Lleo Morera al n° 35, Casa Amattller al n° 41, Casa Batllò al n° 43, Casa Milà (La Pedrera) al n° 92, patrimonio dell’Unesco.
Casa Amatller si trova proprio a fianco a casa Batllò. È un edificio di chiaro stile modernista, costruito a fine Ottocento da Josep Puig i Cadafalch. Di stile gotico urbano, ha anche un patio e un salone centrale. L’atrio d’ingresso è davvero bello e merita una visita, anche per la suggestiva scalinata e le belle vetrate decorate. Al suo interno ospita un caffé cioccolateria che va assolutamente visitato per una sosta gourmet tutta panna e cioccolata!
La Pedrera (Casa Milà) è un famoso edificio di sei piani progettato da Gaudì. La casa è immediatamente riconoscibile per il procedere curvo delle sue linee costruttive. L’idea di fondo di Gaudì era quella di richiamare l’andamento ondulato del mare. È patrimonio dell’Unesco ed è visitabile anche al suo interno.
I principali edifici da vedere sono tutti molto vicini e non vi è la necessità di dedicarvi molto tempo. Si può camminare in relax lungo la via, curiosando tra i negozi chic con le griffe più alla moda e godersi dall’esterno questi bei palazzi.

Plaza de Catalunya e la Fonte di Canaletes

Continuando la passeggiata lungo Passeig de Gràcia, verso la Rambla, incontriamo Plaza de Catalunya: la piazza principale di Barcellona, il cuore della città (qualcosa come il km 0). È il punto di congiunzione tra Passeig de Gràcia e l’inizio de La Rambla.
Qui si trova la Fonte di Canaletes, una fontana che attrae turisti soprattutto per la leggenda secondo cui chi beve l’acqua di Canaletes poi torna a visitare la città.
Una sosta per ristorarsi è d’obbligo, se poi la leggenda vuole che in questo modo sia assicurato un nuovo viaggio in questa bella città tanto meglio!

La Rambla e La Pedrera

La Rambla e La Bouqueria di Placa Sant Josep

La Rambla è senza dubbio la via più conosciuta della città. Lunga due chilometri, collega Placa de Catalunya al mare ed è affollata da turisti che qui trovano, passeggiando, tante attrattive: dai locali alle bancarelle, dai numerosi artisti di strada ai caffè, dai vicoli con edifici di pregio al divertimento. Di giorno e di notte è il punto nevralgico della città. Da girovagare in lungo e in largo per scoprire mille cose interessanti…
A Placa Sant Josep, una delle piazze più suggestive di Barcellona c’è la sede de La Bouqueria – il mercato –, un'enorme distesa di banchi che vendono ogni genere di prodotti alimentari, uno dei mercati più antichi d’Europa. La visita è di rigore, per ammirare l’esposizione di frutta e verdura, per gustare street food locale, per immergersi in una parte della città autentica.

Loriana Lucciarini
Impiegata di professione, scrittrice per passione. Spazia tra poesia e narrativa. Molte pubblicazioni self e un romanzo Il Cielo d'Inghilterra con Arpeggio Libero. È l'ideatrice e curatrice delle due antologie solidali per Arpeggio Libero, la prima di favole per Emergency Di favole e di gioia nonché autrice con la fiaba Si può volare senza ali e la seconda di 4 Petali Rossi – frammenti di storie spezzate, racconti contro il femminicidio per BeFree. È fondatrice e admin di “Magla-l'isola del libro”.
Una felicità leggera leggera, Le Mezzelane.
Ritrovarsi, Le Mezzelane.
Racconti di Stelle al bar Zodiak, Le Mezzelane.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page
Pubblicità
Amazon Prime



Novità editoriali



Pubblicità
Booking.com


#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram