Scrittori: intervista a Jonathan Rizzo

Scrittori: intervista a Jonathan Rizzo

Caffè letterario A cura di Silvia Pattarini. Intervista al poeta elbano Jonathan Rizzo, in tutti gli store online con Le scarpe del Flâneur (Ensemble): «Scrivo per conservare ciò che non voglio perdere o di cui debba liberarmi».

Diamo il benvenuto a Jonathan Rizzo. Grazie per avere scelto il nostro web magazine culturale Gli Scrittori della Porta Accanto. Cos'è per te la poesia?

Sicuramente l’unica cosa che mi riesca naturalmente senza fatica come respirare e mi concede di essere me steso, salvaguardare l’invisibile prezioso da non perdere e liberarmi dei fantasmi.

Chi sono e dove trovi le “muse ispiratrici”? Cosa ti affascina e ti ispira?

La mia sensibilità poetica si nutre di esperienza umana diretta. Ritratti di uomini e donne che non hanno voce o invero nessuno vuole vederli ed ascoltarli. Paesaggi marittimi e naturalistici. Fragile e debole umanità.

Le scarpe del Flâneur è la tua ultima fatica letteraria. Ci lasci lo stralcio di un tuo componimento?

Un estratto da “Canto la vita. Ode a Parigi” su gli attentati del 13 novembre 2015 a Parigi.
Io sono uscito a petto nudo
per le strade spezzate dal pianto,
foglie morte al mio fianco.

Ed ho sentito sulla pelle
la chiara impotenza del derubato,
pensando debole
a tutte le vite che ho perduto,
pensando fragile
possono spararmi,
ma non spaventarmi.

Amo la vita
e
non me la toglieranno più.

La condivido con voi,
tutti voi.

Uomini, donne,
bambini che vi fate saltare in aria,
nemici ed amici.

Non temo nessuno.
Jonathan Rizzo, Le scarpe del Flâneur
Le scarpe del flâneur

Le scarpe del flâneur

di Jonathan Rizzo
Ensmble
Poesia
ISBN 978-8868816964
cartaceo 12,00€

Attraverso le tue poesie ti fai portavoce di qualche messaggio particolare?

I messaggi sono per i profeti. Io scrivo finché ho tempo in attesa della morte senza fretta per la vita.

A chi sono destinati i tuoi componimenti, li hai dedicati a qualcuno in particolare?

A chi li vorrà leggere e a tutti quelli che non li leggeranno mai.

Hai nuovi progetti per il futuro, collaborazioni o altre idee?

Sono un vulcano d’idee. Ogni giorno va superato in qualche maniera, ed io per vivere scrivo poesie.

Ringraziamo tantissimo Jonathan Rizzo per essere stato ospite di questo Caffè Letterario, lo spazio degli Scrittori della porta accanto dedicato agli autori, e, anche a nome dei nostri lettori, gli auguriamo in bocca al lupo per suoi progetti futuri.

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini

About Silvia P.

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali

Pubblicità
Promozione laFeltrinelli