Gli scrittori della porta accanto

Scrittori: intervista a Omar Costenaro

Scrittori: intervista a Omar Costenaro

Caffè letterario A cura di Silvia Pattarini. Intervista a Omar Costenaro, in tutti gli store online con The invisible eye (Independently published): «Scrivere per essere liberi di sognare davvero».

Omar Costenaro è nato e cresciuto a Marostica: una piccola città del Veneto.
Ha scoperto il mondo della lettura fin da giovanissimo con i grandi classici del fantasy. Gli intriganti personaggi dei libri che leggeva lo hanno ispirato nella stesura di brevi racconti, ma il suo viaggio era solo all’inizio. Con il tempo, i protagonisti delle sue avventure hanno infatti assunto sempre più spessore, le ambientazioni si sono evolute e la trama si è intrecciata al punto da dare vita a un vero è proprio romanzo.
All’età di sedici anni ha così ideato Gemini: la sua prima opera fantasy che apre una saga di libri.

Leggi anche Comunicato stampa | Gemini, un fantasy di Omar Costenaro

Si è cimentato anche in altri generi letterari, una nuova sfida con se stesso: scrivere un libro diverso da tutto ciò che, fino a quel giorno, aveva letto o scritto.
Il frutto di questa esplorazione è un romanzo giallo: A night in Alldale. Ha da poco pubblicato il sequel di Gemini, The invisible eye, una nuova avventura all’insegna della magia e l'amicizia.

Diamo il benvenuto a Omar Costenaro. Grazie per avere scelto il nostro web magazine culturale Gli Scrittori della Porta Accanto. Raccontaci qualcosa di te. Qual è quell’alchimia, quella scintilla interiore che ti  spinge a scrivere nella vita di tutti i giorni? Cosa ti affascina e ti ispira?

Sicuramente l’idea di creare un qualcosa di mio e mio soltanto, indipendentemente che si tratti di un protagonista carismatico o di un’ambientazione fantasy. Credo sia per questo motivo che ogni scrittore è molto affezionato ai propri romanzi.

The invisible eye è la tua ultima fatica letteraria. Quanto tempo ti ha impegnato la sua stesura?

Considerando tutte le fasi, compreso editing e revisione, ho impiegato circa due anni.

Con The invisible eye si respira magia. So anche che è il sequel di un altro romanzo. Ce ne vuoi parlare per incuriosire i nostri lettori?

The invisible eye è il sequel diretto di Gemini, il mio primo romanzo, che apre una saga interamente incentrata sulla magia. Nel primo capitolo racconto la storia di come essa sia nata con la leggenda dei 3 gemelli, il tutto grazie a un viaggio nel tempo. La chiave per salvare il presente e riscrivere il futuro si nasconde infatti nel passato.

Leggi anche Silvia Pattarini | Omar Costenaro presenta: Gemini

Per The invisible eye ti sei dovuto documentare o svolgere delle ricerche per argomentare al meglio la trama, oppure è tutto frutto di fantasia?

Tutta farina del mio sacco ;) non mi sono documentato in questa occasione.

Perchè hai scelto un titolo internazionale, prelude forse a una versione tradotta anche in lingua inglese? Chi è il pubblico ideale per questo libro?

Era indeciso fino all’ultimo sul titolo, avendo scelto il latino per Gemini, davanti a me si presentavano tre strade: mantenere la lingua del primo, l’italianità o l’internazionalità.
Infine ho optato per l’inglese, l’idea di tradurre entrambi i libri non l’ho mai messa da parte, ma i costi sono molto alti.
Copertina del libro

The invisible eye

di Omar Costenaro
Independently Published
Fantasy
ISBN 979-8585739903
Cartaceo 12,71€
ebook 0,99€

Che emozioni vuoi trasmettere, che effetto desideri creare nel lettore?

Vorrei che i miei lettori sognassero a occhi aperti quando immaginano le ambientazioni che ho creato e spero di strappare loro anche qualche sorriso quando si imbatteranno nelle disavventure dei tre protagonisti.

Cosa rappresenta la scrittura per Omar Costenaro?

Una valvola di sfogo prima di tutto, ma anche la possibilità di poter mostrare agli altri ciò vede lo scrittore nella sua mente.

Cosa vorresti lasciare al lettore una volta terminato il libro?

La voglia irrefrenabile di leggere il terzo capitolo e di sezionare da cima a fondo i miei canali social.

Progetti per il futuro: ci sono nuovi lavori in corso, nuove pubblicazioni o ambizioni particolari?

La conclusione di questa saga prima di tutto. Ho in cantiere anche un romanzo sci-fi, l’idea è quella di cercare una casa editrice. Nel mese di aprile inizio a mettermi seriamente a lavoro. La mia unica ambizione è quella di aumentare i miei lettori e far sì che apprezzino ciò che scrivo ;)

Ringraziamo tantissimo Omar Costenaro per essere stato ospite di questo Caffè Letterario, lo spazio degli Scrittori della porta accanto dedicato agli autori, e, anche a nome dei nostri lettori, gli auguriamo in bocca al lupo per suoi progetti futuri.

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Silvia P.

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità