Gli scrittori della porta accanto

Buon viaggio Francuzzo: addio al Maestro Franco Battiato

Buon viaggio Francuzzo: addio al Maestro Franco Battiato

Musica Di Angelo Gavagnin. Buon viaggio Francuzzo: addio al Maestro Franco Battiato, il centro di gravità permanente del cantautorato italiano.

Dopo l’ultimo Tour con Alice, visto ormai nel lontanissimo 26 febbraio 2016 al Gran Teatro Geox di Padova, concerto memorabile, sei sparito: non più nuove canzoni, non più concerti, che tristezza.
Di te, solo notizie difficili da digerire. Vere? False? Frammentarie, fake?
Non c’è più stata la tua presenza, la tua purezza e sincerità, che tristezza…
Adesso che ho capito che te ne sei andato veramente, mi sento più solo su questo pianeta.
È come se avessi perso un Padre anche se non avevi molti più anni di me, o un fratello dal quale ho sempre attinto idee e consigli di vita, utili e importanti.

Mi ascolto Testamento dal tuo Apriti Sesamo e mi consolo.

Vi lascio la volontà di crescere e capire, vi lascio i miei esercizi sulla respirazione.
Franco Battiato
E mi lasci la tua idea di Reincarnazione: «Non siamo mai morti e non siamo mai nati» abbiamo solo cambiato il contenitore delle nostre anime, innumerevoli volte.
Alla fine ci penso e abbiamo solo pochi anni di differenza, infatti i tuoi concerti fanno parte dei miei ricordi giovanili, anche tu giovane e ancora sconosciuto cantante un po’ bizzarro, dai testi complessi e dalla musica a volte difficile per molti ma non per me che ti ho amato subito.
«Quand’ero giovane andavo a letto tardi, sempre […] Viva la gioventù che fortunatamente passa…», eh sì, è proprio passata, fruttuosa di canzoni memorabili che hanno educato migliaia di persone al silenzio e alla meditazione.


Alla fine hai saputo mostrare e vivere un modo dolce e leggero di essere spirituali senza essere credenti e bigotti.

Studiando le religioni più diverse e rispettandole tutte e cogliendo di tutte la vera essenza.
Ancora giovane e sconosciuto andavi a suonare nelle sale della Lombardia «La domenica nel pomeriggio e in quelle balere si divertivano a ballare operai e cameriere».
Dove mai lo troveremo un altro in grado di fare canzoni sui testi di un vecchio filosofo siciliano Manlio Sgalambro che adesso ti appresti a incontrare chissà dove e in che dimensione nell’infinito universo.

Dove mai lo troveremo un altro in grado di fare canzoni su citazione di Eraclito: «Non ci si può bagnare due volte nello stesso fiume» e farle diventare pure famose e far ballare le persone su quelle note.

Ma non mi sento triste, piuttosto dispiaciuto per le molte altre canzoni ed emozioni che avresti potuto regalarci.
Ah come t’inganni se pensi che gli anni non han da finire […] È un sogno la vita!
Franco Battiato
Però non ti mollo e resto in attesa di tue notizie, nei miei momenti di pace ti aspetto: vieni a trovarmi quando vuoi!
Buon viaggio Francuzzo.

Angelo Gavagnin
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla newsletter per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Potresti anche iscriverti all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati o semplicemente offrirci un caffè e sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo (puoi commentare con Blogger o Facebook), il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
1 commenti
  1. Ci mancherà davvero tanto. Grazie ad Angelo Gavagnin che in questo articolo ha saputo salutarlo come merita. Auguriamoci di rincontrarlo in un'altra vita e se non accadesse riteniamoci fortunati d'averlo avuto in questa.

    RispondiElimina

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com



Libri in evidenza


Pubblicità