Gli scrittori della porta accanto

Recensione: Sempre dalla parte dei sogni, di Claudio Pelizzeni

Recensione: Sempre dalla parte dei sogni, di Claudio Pelizzeni

Libri Recensione di Andrea Pistoia. Sempre dalla parte dei sogni di Claudio Pelizzeni (Sperling & Kupfer). Tornare a viaggiare dopo la paralisi mondiale per la pandemia: un libro di viaggi, scoperte e riscoperte di culture e paesi del mondo.

Che Claudio Pelizzeni sia uno dei miei autori preferiti del momento non ne faccio mistero, potete immaginare quindi il mio entusiasmo quando ho scoperto che il suo nuovo libro Sempre dalla parte dei sogni era disponibile in tutte le librerie italiane.

Leggi anche Andrea Pistoia | Recensione: In viaggio, di Claudio Pelizzeni

Pensate che mi sia accaparrato subito una copia e gettato nella lettura, certo che non ne sarei stato deluso?
Infatti così è stato.
Ma, bando alle premesse, veniamo subito alla recensione.

Sempre dalla parte dei sogni descrive un periodo importante, nonché drammatico, della vita di Claudio Pelizzeni, ovvero quello compreso tra gennaio 2020 e marzo 2021, dal pre al dopo “paralisi mondiale” causa Covid.

Narra di come Claudio Pelizzeni sia passato dall’essere un accompagnatore di un tour operator al ritrovarsi segregato in casa fino ai primi barlumi di normalità, ovvero quando è tornato a viaggiare.
Ma questo è in primis un libro di viaggi, di scoperte e riscoperte di culture e paesi del mondo. Lo s’intuisce fin dal primo capitolo, quando affronta il Kilimangiaro per testare sulla sua pelle se sia un tour adatto anche ai principianti per un possibile viaggio futuro in comitiva. Da qui è un susseguirsi di esperienze tra Islanda, India, Namibia e persino Italia con l’obiettivo di restare sempre nel giusto stato mentale per non rischiare che questo vivere perennemente “con lo zaino in spalla” diventi una routine ordinaria e noiosa.


Infine, ciliegina sulla torta, viene narrato il viaggio (tante volte accennato nei libri precedenti) che ha messo in discussione tutti i valori e le priorità esistenziali di Claudio Pelizzeni, ovvero quello in Australia.

Ciò che accumuna tutte queste esperienze e con cui l’autore deve fare i conti ogni giorno è il suo sempre presente compagno di avventure: il diabete. Un compagno non certo da sottovalutare, dato che più volte gli ha dato del filo da torcere, in quanto la convivenza con questo “inquilino” è tanto scomoda quanto letale se la si prende sottogamba.
È d’uopo precisare che questo romanzo non è un mero racconto di spostamenti su mezzi più o meno improbabili, di luoghi esotici o blasonati e di incontri appaganti o inaspettati. È un immergersi nella cultura del luogo per poter carpire le sfaccettature di ogni civiltà con cui l’autore viene a contatto.


Ciò permette al lettore di ottenere informazioni senza ombra di dubbio inusuali, curiose e interessanti.

Ne è l’esempio lampante la spiegazione sulle sette presenti in India, sugli asceti e sul Kumbh Mela, ovvero un pellegrinaggio che si conclude con l’immersione dei fedeli in un fiume sacro.
Come detto in precedenza, parte del libro è anche incentrato sull’isolamento domiciliare di Claudio a causa della pandemia. Qui lui prende coscienza di trovarsi impotente di fronte a qualcosa di più grande di lui (e di tutti noi). Al tempo stesso trova quella forza d’animo che lo spinge a non mollare mai e anzi a rimettersi in gioco programmando nuove sfide con se stesso da attuare appena questa folle situazione sarebbe finita (o almeno fosse stata sotto controllo).
Per quanto concerne lo stile, non c’è molto da dire: Claudio Pelizzeni scrive bene. Lo fa col suo solito linguaggio chiaro e ricercato, senza girare troppo intorno alle cose. Anzi, a volte un concetto lo sintetizza in poche righe proprio per andare al nocciolo della questione, in modo da toccare il cuore del lettore, specie quando si tratta di condividere aspetti delicati e drammatici della sua vita attuale “all’ombra del Covid”.


Sempre dalla parte dei sogni

di Claudio Pelizzeni
Sperling & Kupfer
Narrativa di viaggio | Non-fiction
ISBN 978-8820072544
Cartaceo 17,00 €
Ebook 9,99€

Sinossi 

Dalle rive del Gange alla vetta del Kilimangiaro, dalle infinite strade australiane alle salite degli Appennini, un'appassionata riflessione sul senso del viaggio e sulla possibilità di reinventarsi anche quando gli orizzonti si restringono intorno a noi.




Andrea Pistoia
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Davide Dotto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità