Gli scrittori della porta accanto

Un modo lo trovo, di Paola Napoleone: pagina 69

Un modo lo trovo, di Paola Napoleone: pagina 69

Pagina 69 #179 Un modo lo trovo di Paola Napoleone (PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto). La storia intima di una rinascita dopo una diagnosi di cancro al seno.

Una notte, una delle tante tormentate, in cui sogno inutilmente un sonno tranquillo, improvvisamente, uno stordimento. Penso a Borromeo. Lo sbigottimento fino a quel momento compromette il senso della realtà, mi rendo conto che sto facendo strada alla malattia e devo fermarla. Non si può concedere spazio e tempo al cancro. Avverto l’odore di morte contaminare il profumo della vita.
In un attimo una valanga smorza lo shock generandone subito un altro: lasciare mio figlio Borromeo per sempre.
È impensabile immaginarlo senza di me, non vedere quel che sarà di lui.
Una sensazione amplificata dalla notte, con lo stesso sapore fisico della paura, si fa scossa e palpitazione. Torna la lucidità, facendo largo al coraggio.
Coraggio e paura. Paura di cosa? Si ha paura dell’ignoto, ma tutto ciò non ha il gusto dell’ignoto. Lo percepisco dentro: il male, con le sue diaboliche ramificazioni. È qui la differenza, non è la paura dell’incertezza, ma il terrore di conoscere e sapere cosa mi aspetta. Mio malgrado non potrò schivare l’attacco che sto per subire. Devo agganciarmi a qualcosa che mi scuota.
Mi domando cosa manchi.
Qualcosa che nella mia vita fino a questo momento non è emerso: l’energia primitiva, atavica, presente in natura, nella femmina di ogni specie; l’audacia, il coraggio, la temerarietà che spinge ad affrontare pericoli che minacciano non solo la propria incolumità, ma anche quella dei propri figli e di tutto ciò che si ama.
Questa è la scoperta più incisiva.
La situazione è completamente cambiata, l’audacia ha piegato lo spavento.
Agguanterò quel delinquente, proteggerò mio figlio e me stessa contro il nemico di tutti, il nemico della vita.

Acquista e continua a leggere
Un modo lo trovo di Paola Napoleone (PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto)




Un modo lo trovo

Futura è una donna realizzata, piena di vita, che nasconde una storia toccante. Nessuno immagina che abbia combattuto una strenua lotta contro il cancro, se non per l’incauta rivelazione di un’amica nel corso di una cena.
Sarà Futura stessa, spinta da chi le è vicino, ad abbandonare ogni reticenza e a parlare di sé, della malattia, delle preoccupazioni per suo figlio, del rapporto blindato con il padre di lui, medico e alleato nella battaglia.
A poco a poco la paura e lo sgomento iniziali lasciano spazio al coraggio e alla determinazione di guarire, all’ansia di lasciarsi alle spalle una parentesi intervallata da chemioterapia, interventi invasivi, radioterapia. Futura si confronta con se stessa, a caccia dell’innocua lusinga di una distrazione, di una routine salvifica. Realizza la metamorfosi dello spirito e del corpo, la propria fragilità e la necessità di adattarsi alla trasformazione in corso, di proteggersi da ingerenze indiscrete, di non elargire a chiunque la propria dimensione privata.
Vagando tra “ferite e cicatrici”, si confronta con emozioni contrastanti e dolorose che la accompagnano nel suo viaggio.
Grazie alla scrittura, Futura si toglie “la maschera di normalità” indossata di fronte agli altri, mostrando ciò che qualcuno, tuttavia, ha già letto tra le righe: la voglia di vivere, l’ansia di recuperare il tempo perduto, di lasciarsi ogni cosa alle spalle.

Paola Napoleone

Paola Napoleone nasce e vive a Roma con suo figlio.
Alla laurea in psicologia conseguita presso l'Università La Sapienza di Roma fa seguire un periodo in cui riveste diversi ruoli, partecipando a gruppi di ricerca e di formazione. Attualmente esercita la libera professione.
Un modo lo trovo è il suo libro d'esordio, un romanzo toccante e dall'identità delicata ma decisa.


Leggi le altre pagine 69:


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità