• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Serie TV] L'editoriale di Lara Zavatteri: "Once upon a time", una serie per tante fiabe


Si è conclusa domenica sera la quarta stagione di “Once upon a time” ovvero “C'era una volta” serie tv che è ispirata a tantissime fiabe. In attesa della quinta stagione, dove il personaggio principale, Emma Swan, sarà la nuova Signora Oscura e se ve lo siete perso, ecco alcuni tra i personaggi e le vicende da vedere (sono disponibili i dvd).

Il mondo delle fiabe nel mondo reale
Once upon a time si apre a Storybrook, una cittadina nel Maine dove tutti gli abitanti sono, in realtà, personaggi delle fiabe, però non lo ricordano. Ci penserà Henry, un bambino adottato dalla Regina Cattiva e figlio di Emma, la Salvatrice, a far tornare la memoria a tutti, grazie all'aiuto della madre naturale, che all'inizio non crede alle parole del figlio.

Chi c'è nella serie
Nel giro di quattro stagioni compaiono molti personaggi dei libri di fiabe. In primis, Biancaneve e il Principe Azzurro, che sono in realtà i genitori di Emma, la Regina Cattiva, figlia a sua volta della Regina di Cuori di Alice nel Paese delle meraviglie. Dal magico mondo di Peter Pan arriva anche Capitan Uncino, lo stesso Peter Pan, compare Mulan e Pinocchio, diventato adulto e, non più un burattino, in carne ed ossa. Poi, le streghe di Oz, Crudelia de Mon, Robin Hood, le sorelle Anna e Elsa di Frozen, Belle di La Bella e la Bestia, infatti inspiegabilmente sposa Gold, che nel mondo delle fiabe (quindi non a Storybrook) è Tremotino, il malvagio Signore Oscuro. Insomma compaiono i più famosi personaggi delle più famose favole.

Buoni e cattivi
Emma - la stessa attrice che interpretava l'assistente di dottor House (Jennifer Morrison) - è La Salvatrice, ha dei poteri e molte volte per l'appunto salva la città e i suoi abitanti. Eppure ha un lato oscuro, svelato nella quarta stagione. Diventa buono Uncino e con lui la Regina Cattiva. Quest'ultima, che aveva creato la città per evitare che i personaggi avessero il loro lieto fine, in conclusione lo cerca anche per sé e, diventata buona, lo trova con Robin Hood. 
Ogni personaggio porta in sé una parte buona ed una cattiva, e nella quinta stagione quella cattiva di Emma prevarrà.

Il libro
Il lieto fine per i personaggi si trova in un libro dal titolo della serie “Once upon a time”, “C'era una volta”, ed è Henry a comprenderne l'importanza. Certe vicende, compreso il lieto fine per la madre adottiva, possono essere modificate, trovando l'autore. Ma, quando lo scovano, finalmente, questo si dimostra un individuo scaltro, cattivo, per nulla disposto a collaborare. Dopo una serie di vicende Henry diventa il nuovo autore, ma spezza la penna per non avere troppo potere, il potere di cambiare il destino delle persone, nelle proprie mani.

La quinta stagione
Non si sa quando sarà messa in onda, anche se sulla pagina ufficiale di Rai 4 pare non prima dell'autunno. Ne vedremo delle belle, con Emma diventata oscura. Intanto in dvd le altre stagioni, è anche una buona occasione per rileggersi le fiabe da cui sono tratti tanti personaggi di Once upon a time.
Una chicca, il video per i 100 episodi della serie con buoni e cattivi:





Lara Zavatteri
Classe 1980, vive e lavora nel paese di Mezzana in val di Sole (Trentino). Iscritta all'Ordine nell'elenco dei pubblicisti dal 2000, scrive articoli di cultura, ambiente e attualità locale. È anche blogger e autrice di libri.
Guardando le stelle, Un cane di nome Giuliano, Risparmia Subito!Amici per sempreCuor di Corteccia, Sopravvissuti, Youcanprint.
Reset, Photocity.it.
La strada di casa, Edizioni del Faro.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!

Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni

"ChiaroScuro", silloge poetica de Gli scrittori della porta accanto

Collana Gli scrittori della porta accanto per StreetLib A dicembre 2016, il gruppo si affaccia all'editoria indipendente, appoggiandos...