• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Cinema] "Il piano di Maggie", recensione di Sara Cancellara



IL PIANO DI MAGGIE
Rebecca Miller REGIA
Bonnie Arnold, DreamWorks Animation, Mad Hatter Entertainment, Vertigo Entertainment PRODUTTORE
Rebecca Miller SCENEGGIATURA
2016 ANNO
Sam Levy FOTOGRAFIA
Michael Rohatyn MUSICA

CAST
Ethan Hawke, Julianne Moore, Greta Gerwig, Maya Rudolph, Fimmel, Bill Hader, Jackson Frazer, Alex Morf, Wallace Shawn, Sue Jean Kim, Fredi Walker-Browne, Mina Sundwall





"Il piano di Maggie", la commedia brillante di Rebecca Miller, tratta dal libro di Karen Rinaldi “A cosa servono gli uomini”, distribuita nelle sale da Adler Entertainment dal 30 giugno

Maggie Hardin vorrebbe vivere una vita etica e vera. Maggie Hardin vorrebbe vivere nella sincerità. Lei non è come tutte le altre. Lei si sente uno spirito totalmente diverso.
L'attrice Greta Gerwig è felice di interpretare questo personaggio. Felice perché Maggie è piena di difetti, di complessità, ed è così schiettamente ingenua.
Maggie e l'incerta sconclusionata vita. Che a volte questa vita se ti sfugge di mano non sai più come muoverti. Allora Maggie mette in atto i suoi piani, per sentirsi un po' al sicuro. Sempre per quella solita storia. Quella di vivere nella sincerità. Ma ci sono cose che sfuggono al controllo. E fare dei piani diventa una cosa inutile.
Così a New York quando incontra Guy, un compagno del college prende la sua decisione. Sarà Guy il futuro padre del bambino in provetta. Perché Maggie ha il suo piano. Quello di diventare una mamma e avere un bambino da sola.
Maggie Maggie.
Pianifica, pianifica. Ma...
Quando incontra John, professore colto e sensibile, aspirante scrittore finisce per innamorarsene. Perché forse anche John è un po' come lei. Amore e disamore. Disamore e amore. Legato a una moglie, insegnante universitaria danese, algida statua marmorea che in nome della carriera trascura la famiglia, si ritrova a cannibalizzare il suo matrimonio nel libro che spera un giorno di riuscire a pubblicare. Da esperto antropologo, Prospettive Fictocritiche delle Dinamiche Familiari e le Maschere nella Moderna Famiglia, dall'età vittoriana ai Tempi Presenti, John nella vita di tutti i giorni si ritrova invece più confuso e spaesato delle sue lezioni che cercano di mettere ordine nella vita, che classificano e si affannano a spiegare i comportamenti dell'uomo.
C'è un po' di Maggie in John e un po' di John in Maggie. A parte una cosa. Forse la più importante che ne fa la differenza. La menzogna. Maggie non mente. E mette tutto in discussione. A volte anche fino all'esasperazione.
Maggie lo capisce da sola. L'amore non si pianifica. La vita non si pianifica. Le famiglie si possono allargare. Amore e disamore. Disamore e amore.


Rebecca Miller, la regista porta sul grande schermo una nuova eroina che ci ricorda tanto la Emma di Jane Austen. Intelligente e indipendente che sa trovare la felicità dalle piccole cose senza sforzarsi di ricercare quelle più grandi. Maggie, come Emma, è piena di se stessa. E non perdonerebbe ad un uomo di avere più musica che amore, più orecchio che occhio, una sensibilità più acuita per i bei suoni che per i bei sentimenti. Maggie è la prova che le donne sono perfettamente in grado di sentire le ragioni del cuore. E al cuore si sa, non si può mentire.





Sara Cancellara
Lucana di origine, studi classici alle spalle ed educatrice scolastica vive a Torino. Si pone mille domande al giorno alle quali non è sempre in grado di rispondere. Il cinema è la sua seconda casa. Adora Firenze. Ama l'arte, la letteratura e i viaggi, quelli reali e quelli che i libri meravigliosi le permettono di realizzare ogni volta che li ha tra le mani.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO