• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • I libri dei nostri collaboratori

  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Book2Movie] "Il cielo d'Inghilterra" di Loriana Lucciarini, i personaggi del film

Book2Movie

I personaggi di Il cielo d'Inghilterra, un romanzo di Loriana Lucciarini, Arpeggio Libero, 2015. Dal libro al film, tutti i volti del cast.




La trama

Ambientato tra Roma e Londra, è una storia delicata dove i veri sentimenti vincono e dove le convenzioni della nobiltà inglese non riusciranno a cambiare il carattere della protagonista che, lentamente, acquisterà la determinazione necessaria per fare le proprie scelte.
Cosa fareste se un'anziana vedova inglese vi nominasse erede del suo ingente patrimonio, strappandovi alla tranquilla pensione che gestite con i vostri genitori nel centro di Roma?
È quello che capita a Cristina, la cui esistenza viene sconvolta dalla notizia della morte di una signora conosciuta tempo prima e che ha deciso, inaspettatamente, di farla sua erede. Così Cristina è costretta a tornare in quella stessa Inghilterra dove già in passato ha lasciato un pezzo di cuore, e rivedere Steve, che non è mai riuscita a dimenticare, nonostante dopo il suo ritorno a Roma lui non l'abbia più cercata.
Ma, soprattutto, dovrà fare i conti con le convenzioni sociali dell'alta nobiltà inglese che pretenderanno di cambiarla nel carattere e nei modi, stravolgendo tutti i valori in cui ha sempre creduto.

I personaggi

Cristina Pioda. Ragazza genuina e introversa, cristallina e sincera. Si troverà suo malgrado a doversi districare nel mondo dell’alta società inglese e fare i conti con modi di fare affettati e ipocriti.
Alta, fisico asciutto e affusolato, ricci capelli di un bruno intenso ramato.
Enzo Pioda. Padre di Cristina, padre affettuoso e presente. Gestisce con la famiglia la pensione Pioda, nel centro storico di Roma.
Lucia Pioda. Mamma di Cristina, donna attenta e sagace, intelligente e comprensiva.
Andrea Pioda. Fratello maggiore, scanzonato e divertente, sa essere adorabile e nel passato ha avuto una breve storia con Susan.
Silvia Pioda. La più piccola di casa Pioda: discola e sognatrice, gran chiacchierona.
Eugenia Walker Jones. Anziana nobile inglese, personaggio originale e anticonformista. L’anziana donna, affezionatasi alla giovane Cristina, decide di lasciare una parte di eredità alla ragazza, dopo la sua morte.
Susan Baker. Donna indipendente e anticonformista, ha mantenuto la solarità che è il suo pregio principale e che la rende l’unica della famiglia allergica alle regole del bon-ton…
Marlon Bradley. Architetto, incaricato della Holes & Associates, che si occuperà della ristrutturazione di Villa Rose.
Helen Willbourth Asley. Ricca rampolla della nobiltà londinese; futura consorte di Steve. Donna bellissima e seducente, appare agli occhi di Cristina come il simbolo della perfezione e… di tutto ciò che lei non potrà mai arrivare ad essere.
Stuart Walker Jones jr.. È il capofamiglia della famiglia Walker.
Zia Elise. Moglie dello zio Stuart.
Mr. Bredfield. Notaio incaricato di esperire la procedura testamentaria della signora Eugenia.

Dalla libreria al cinema: il cast.

Fingiamo ora che un regista legga il romanzo e decida di farne un film. Quale cast sceglierebbe per interpretare la storia? Questi gli attori che nell'immaginario dell'autore più corrispondono ai suoi personaggi...
I booktrailer degli scrittori della porta accanto


Andrea

Gerard Butler
Dalla corporatura longilinea e agile in grado di esaltare qualunque tipo di abbigliamento, dagli occhi di un verde intenso in forte contrasto con i capelli neri, tagliati cortissimi, nel tentativo di domare i ricci ribelli, questi ultimi ereditati da Enzo, croce e delizia sia di Cristina che di Andrea. E, del resto, il tempo ha cambiato e trasformato anche lui, da adolescente ossuto e un po’ bulletto a uomo deciso, estroverso e capace di atti di grande altruismo.

Steve

Liam Hemsworth
Steve era uno sportivo e praticava vela, golf, equitazione.
L’attività all’aria aperta aveva scolpito il suo fisico, donandogli armonia e un intenso vigore; i capelli castani tagliati cortissimi e la carnagione abbronzata lo rendevano decisamente affascinante.
E quando uno dei rari sorrisi lo illuminava in viso, Steve diventava addirittura bello.

Mary

Alexis Bledel
Mary la colpì subito per il suo sguardo triste e per l’aspetto fragile, sembrava una piccola statua di cristallo: l’incarnato pallido e gli occhi azzurri, il viso dolce incorniciato da un caschetto castano dorato, la figura esile e minuta, le movenze delicate e silenziose. Era il ritratto della mite dama inglese che Cristina aveva sempre immaginato ascoltando i resoconti che la zia faceva di lei.

Susan

Emma Stone
Susan, da ragazzina acerba in jeans e maglietta con i rossi capelli ribelli e le lentiggini sul naso, ora si è trasformata in una donna decisamente affascinante ed intrigante, vestita con abiti costosi e curata nell’aspetto. Una giovane florida, bella e decisa.

Marlon

Chris Pine
L’architetto è un uomo sui trentacinque anni, decisamente affascinante, dal fisico asciutto e longilineo, alto e aitante nei suoi quasi due metri. Spalle larghe, sorriso smagliante, mani grandi dalla stretta grintosa, occhi grigi e intensi, biondi capelli brizzolati. Decisamente bello e profondamente cosciente di esserlo. allegro, interessante, vivace, mai banale.

David

Bradley Cooper
Zio David, un uomo dal fisico longilineo, dai grandi occhi vividi e attenti. I tratti del viso, decisi e volitivi sono il segno della sua natura passionale, la bocca grande e carnosa, indice di forte emotività, il naso importante dalle narici frementi tradiscono un carattere indomito ma imbrigliato in comportamenti formali e di etichetta; la fronte alta e spaziosa mostra una personalità forte, originale, indipendente e fiera. Benché molto differente dal figlio, a Cristina lo zio David per alcuni aspetti ricorda in modo impressionante Steve: stesso modo di fissarla, stessa abitudine di socchiudere gli occhi quando è assorto, stesso fisico alto e asciutto, stessi bei lineamenti vigorosi.

Stuart

Robert De Niro
Questi è un uomo dal carattere gentile ma forte e deciso, altero e un po’ snob, dagli occhi neri e profondi e dallo sguardo indagatore e fiero. Cristina conviene che lo zio Stuart Walker Jones jr., benché ultrasessantenne, sia decisamente un uomo ancora molto affascinante, con quell’aria da lord inglese e l’aplomb aristocratico.

Zia Elise

Susan Sarandon
Una donna ancora piacente, quasi coetanea del marito, dai modi gentili e il sorriso dolce che, osservandola con attenzione, si profonde in mille complimenti sinceri.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!