• Copertina del libro
  • La ricamatrice Maurizio Spano
  • Andrà tutto bene
  • Un errore di gioventù   Elena Genero Santoro
  • Telma - Claudia Gerini
  • Il buio d'Etiopa - Nicolò Maniscalco
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Storie di una assistente turistica
  • Da zero a 69
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponti sommersi, di Tamara Marcelli
  • Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Anche la morte va in vacanza al lago
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Grilli e Sangiovese
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ovunque per te, Elena Genero Santoro, PubMe
  • Racconti di stelle al bar Zodiak
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Un angelo protettore
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto

Coronavirus, #iorestoacasa: 10 cose da fare per sopravvivere alla quarantena

Coronavirus, #iorestoacasa: 10 cose da fare per sopravvivere alla quarantena

Di Stefania Bergo. Coronavirus, #iorestoacasa: ma cosa fare per sopravvivere alla quarantena? Ecco dieci semplici idee per trascorrere queste giornate da bravi cittadini responsabili non solo senza annoiarci, ma addirittura sfruttando questo momento come un'opportunità. Come diceva Einstein, «È nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie».

È innegabile, siamo in uno stato di emergenza. Non si tratta più di fare gli allarmisti e diffondere il panico con titoli sensazionalistici acchiappa like. Siamo oltre. Adesso la questione è davvero seria, non solo per l'annunciata pandemia ma perché il nostro sistema sanitario, che comunque, malgrado i tagli e le devastazioni degli ultimi dieci anni, resta uno dei più efficienti del mondo, rischia di collassare. Se per la maggior parte dei malati il coronavirus è poco più di una banale influenza, alcuni manifestano polmoniti interstiziali trattabili solo con il ricorso all'intubazione. E che accadrà quando tutti i posti di terapia intensiva saranno occupati o quando la domanda sarà superiore all'offerta? Nei paesi del terzo mondo si deve scegliere quotidianamente chi salvare e chi sacrificare, ma non è ammissibile doverlo fare qui, dove, si dice, i diritti inalienabili dell'individuo vengono rispettati e il benessere è alla portata di tutti.
Una soluzione alla portata di tutti è rallentare il contagio e scaglionarci, mettendoci in quarantena, evitando il più possibile di incontrarci. Magari ci ammaleremo lo stesso, ma almeno non tutti insieme e daremo modo al sistema sanitario di respirare, di tanto in tanto, e liberare altri letti di terapia intensiva, se mai dovessero servirci.

#iorestoacasa, ma come sopravvivere alla quarantena? Ecco 10 cose da fare da soli o con i nostri coinquilini.

Quante volte abbiamo sognato di avere più tempo per poter stare a casa, comodamente sul divano, a goderci libri, serie TV, musica o i nostri famigliari? Bene, ora questa occasione ce l'abbiamo. Sfruttiamola! Non è poi così male essere confinati in casa propria, con le nostre comodità e la possibilità di continuare con molti dei nostri soliti impegni quotidiani. Certo, soffriamo per i nostri cari confinati in altre case, lontano dalla nostra, ma se ci impegniamo e seguiamo le regole che ci hanno imposto, quest'emergenza finirà più rapidamente e potremo tornare alla nostra vita frenetica di sempre.

  1. Leggere
  2. Guardare film e serie TV
  3. Cucinare
  4. Visitare una mostra
  5. Fare sport
  6. Improvvisare una beauty farm
  7. Attacchi d'arte
  8. Giocare
  9. Studiare
  10. Riordinare o cambiare disposizione all'arredamento

1) Leggere

È il momento di dare una sfoltita a quelle chilometriche liste di lettura. Non riusciremo a smaltirle del tutto, ne siamo coscienti, perché, da perfetti bookaholic, abbiamo accumulato più titoli di quelli umanamente leggibili in una sola vita. Eppure, anche ora che possiamo leggere di più, siamo alla ricerca di nuovi titoli oppure decidiamo di avvicinarci alla lettura solo adesso e abbiamo bisogno di qualche consiglio letterario per non perderci nel marasma di proposte narrative.
I siti e i blog culturali, come Gli Scrittori della porta accanto, non si fermano e possono restare non solo fonte di ispirazione ma anche di confronto per letture condivise.
Molte librerie si erano inizialmente organizzate con consegne a domicilio, ma risultando questa un'attività non essenziale (ohmiodio!) non è più concesso. Meno male che esistono gli ebook! Si acquistano con un click e si possono leggere anche su PC e smartphone, non serve necessariamente un e-reader, basta una app, senza dimenticare che molti store online hanno le proprie, come Amazon Kindle o Google Play Libri – vi suggerisco di sbirciare questo articolo di Salvatore Aranzulla sui migliori programmi free per PC e mobile.

Promozione #iorestoacasa fino al 3 aprile

E molti sono gli autori, le Case Editrici e gli store che in questo momento hanno messo in promozione i loro libri con sconti fino al 70% o addirittura gratuitamente! Gli Scrittori della porta accanto, ad esempio! Potete trovare tutte le nostre nuove pubblicazioni PubMe a soli 0,99€, mentre gli altri sono completamente gratis fino al 3 aprile, sugli store online Bookrepubblic, Mondadoristore e LaFeltrinelli.

2) Guardare film e serie TV

Mi ripeto, quante volte abbiamo desiderato avere più tempo per vere e proprie maratone televisive, full immersion sul divano con tanto di popcorn per divorare interi boxset delle nostre serie TV preferite o guardare finalmente quei film che abbiamo messo nella nostra lista di imperdibili? Ecco, adesso possiamo farlo!
Molte sono le piattaforme streaming dove poter guardare film e serie TV. Molte anche le TV a pagamento che offrono, a volte per pochi euro al mese, una ricchissima offerta di programmi e contenuti on demand. La maggior parte di questi servizi offre almeno un mese gratuito, con possibilità di disdire o confermare l'abbonamento, quindi questo potrebbe essere il momento migliore per sfruttare questa possibilità. Da non sottovalutare il fatto che c'è sempre la possibilità di scaricare app per rendere fruibile l'abbonamento su ogni dispositivo fisso o mobile, compreso lo smartphone.
Per gli amanti delle serie, ve ne consiglio qualcuna di cui vi ho già parlato o di cui vi parlerò nei prossimi giorni.
Su Prime Video – chiunque abbia un abbonamento Prime su Amazon ha comunque incluso Prime Video –: Carnival Row, The man in the high castle, Fleabag, Flash and the bone, The window e Hunters.


Su Sky: Chernobyl, 8 giorni alla fine, ZeroZeroZero, oltre ai classici e alle nuove serie Sky original di SkyAtlantic  e a tutta la programmazione di Fox Crime.
Su TimVision ho visto solo le quattro stagioni di The Handmaid's Tale, tratta dal romanzo Il racconto dell'ancella di Margaret Atwood, che vi consiglio e di cui vi parlerò in settimana.
E voi, quali suggerimenti avete per l'intrattenimento on demand?


3) Cucinare

Finalmente avete tanto tempo da dedicare alla vostra passione: cucinare! Perché un po' ci piace, ammettiamolo, ci sentiamo tutti dei provetti m@sterchef sempre alle prese col pressure test! E soprattutto adesso, che ristoranti e pizzerie sono chiusi, perché non mettersi ai fornelli con tutto il tempo che richiede la creazione di un piatto originale?
Se non vi sentite creativi, poco male, il web è pieno di canali a tema con video-tutorial. A parte le nostre ricette facili facili, anche vegan, sui social, da YouTube a Instagram, potete trovare quelle dei veri esperti del settore. Io vi consiglio gli evergreen Giallo Zafferano, Sale & Pepe  e Cookaround, ma anche le ricette per i più piccoli di Mammarum – dove trovate anche tante idee creative per intrattenere i vostri figli più piccoli – e L'ennesimo blog di cucina. Voi quali canali seguite? Quali ci suggerite?
Se improvvisate una cenetta particolare, ricordatevi non solo di apparecchiare di tutto punto, ma anche di prepararvi come se doveste uscire. E non fatevi mancare l'aperitivo! Aiuterà l'umore e darà una parvenza di normalità alla nostra quarantena.

3 cose da fare per sopravvivere alla quarantena: improvvisare una beauty farm, cucinare e dipingere.

4) Visitare una mostra

Sì, è possibile visitare mostre e gallerie d'arte anche restando sul divano. C'è ben poco da indignarsi, dunque, la cultura e l'arte non chiudono, anzi, aprono nuovi accessi per avvicinare a tutti noi, anche a chi non ne aveva mai sentito l'esigenza, i tesori artistici italiani e internazionali.
Questi i 10 musei da visitare stando comodamente in quarantena a casa, facendo un tour virtuale che ci porta in giro nel mondo, non è fantastico?
  1. Pinacoteca di Brera - Milano 
  2. Galleria degli Uffizi - Firenze 
  3. Musei Vaticani - Roma
  4. Museo Archeologico - Atene 
  5. Prado - Madrid 
  6. Louvre - Parigi 
  7. British Museum - Londra 
  8. Metropolitan Museum - New York 
  9. Hermitage - San Pietroburgo 
  10. National Gallery of art - Washington 

5) Fare sport

Chi attualmente non è un grande sportivo, come me purtroppo, non sentirà molto la mancanza di corsette mattutine e stretching prima del lavoro, eppure magicamente, quando sappiamo di non poterlo fare, ci scopriamo tutti runner bisognosi di una strada dove poter correre almeno mezz'ora al giorno. Certo, il sole invoglia ad uscire, lo dico da fanatica dell'estate. Ma ora è il momento di attendere tempi migliori e siccome siamo coscienziosi cerchiamo di fare un po' di esercizio tra le mura di casa nostra. Chiaramente, in questo frangente, è più fortunato chi vive in campagna o ha un grande parco privato a disposizione. Ma chi vive in città e ha un appartamento di 40 mq?
Niente paura, questo è il grande momento dei personal trainer che offrono tutorial per esercizi mirati online. Anche molte palestre e istruttori privati si sono messi a disposizione ora, improvvisando esercizi di yoga – anche per bambini e principianti –, step e persino hip hop per beginners ed esperti – come le maestre della mia bimba. Su YouTube ne trovate tantissimi, da quelli dedicati a chi è già in forma e vuole mantenere la sua tonicità, a quelli per chi vuole solo sgranchirsi i muscoli a volte costretti in posture errate. E magari, iniziando ora, chissà che non diventi un'abitudine sana anche per il futuro – lo dico anche a me stessa, eh?

3 cose da fare per sopravvivere alla quarantena: sport, formazione, gioco.

6) Improvvisare una beauty farm

Ancora una volta, sfruttiamo questo tempo a disposizione che la quarantena ci ha regalato.
Se siamo confinati con tutta la famiglia, cerchiamo di ritagliarci una buona mezz'ora da dedicare ad un bagno rilassante. Luci soffuse, magari di qualche candela profumata che ci troviamo in casa da Natale, una play list relax, oli essenziali da bagno – è facile farli home made, basta una tazza di olio d'oliva o di mandorla e una tazza di foglie, erbe o fiori freschi; si uniscono le piante leggermente pestate per far uscire la loro essenza all'olio in un vaso di vetro con un tappo, meglio se di sughero, e si ripone in un luogo tiepido per 24/48 ore; si filtra poi il tutto con una garza di cotone.
E se siamo da soli con i figli e non possiamo confidare su un partner che li tenga impegnati? Beh, dovremo attendere che si addormentino – almeno mezz'ora devono crollare, per Dio! Ma potrebbe essere divertente anche giocare all'estetista o al centro termale insieme a loro...
E non dite che è solo per donne, anche gli uomini sono molto accorti nella cura del proprio aspetto e il bisogno di rilassarsi e ricaricare le energie almeno mezz'ora non conosce genere.
Il punto dolente saranno barba e capelli, almeno per chi di noi è solito andare dalla parrucchiera o dal barbiere per rasatura, taglio e/o tinta – ricrescita assassina! Per quanto riguarda il taglio, se non siamo del settore o non abbiamo la fortuna che lo sia il nostro coinquilino, evitiamo di mettere mano alle forbici. Più facile è risolvere i problemi di colore: se non abbiamo abbastanza carisma per diventare promotori di una nuova tendenza hair style, optiamo per tinte fai da te, sempre seguendo i consigli degli esperti o beauty influencer su Instagram.

7) Attacchi d'arte

Che si tratti di scrivere o dipingere, questo è il momento perfetto per dar sfogo alla propria creatività. Scriviamo un diario da rileggere più in là, una mail da mandare a noi stessi nel futuro o il romanzo della nostra vita – o magari quello che avete in stand by da mesi/anni, come me –, in ogni caso lasciamo fluire la nostra ispirazione e sfoghiamola su carta.
E se invece prediligiamo la pittura, la scultura o la musica, possiamo approfittare per seguire qualche webinar gratuito e perfezionarci o imparare a suonare uno strumento – a patto di averlo a disposizione, ovviamente. In rete si trovano mille opportunità.
È anche un ottimo momento per dedicarsi al riciclo creativo, non potendo reperire materiale nuovo in questo momento. Riutilizziamo bottiglie, sacchetti, pezzi di legno, ritagli di stoffa, carta e colori per dar vita a vere opere d'arte con i nostri figli – Art attack docet – o per rinnovare l'aspetto di mobili e pareti di casa – ci può essere di ispirazione Barbara Gulienetti di Paint Your Life, l'avete mai visto?


8) Giocare

Con tutto quello che avete in casa. Magari con giochi in scatola creativi e stimolanti, gli intramontabili Lego – che lo so che piacciono più a noi genitori che ai nostri figli! – o il creativo fimo. E se non ne abbiamo a disposizione? E se siamo in quarantena da soli? Niente paura, ancora una volta la tecnologia ci viene in soccorso. Ci sono molte piattaforme che permettono di giocare online anche tra giocatori sconosciuti, in ogni angolo del mondo e non si tratta solo di videogiochi o di giocare a carte con il nostro tablet. Ci sono portali su cui è possibile fare partite virtuali con giochi in scatola online, senza nemmeno il bisogno di averli a disposizione. Uno di questi siti è Board Game Arena: si può scegliere tra tanti giochi di strategia da fare gratuitamente dal proprio browser, su tutti i dispositivi fissi o mobili, in 41 lingue e con giocatori da più di 300 paesi nel mondo – è anche un buon modo per socializzare a distanza, quindi, oltrepassando qualsiasi anacronistica frontiera.
Per i giochi da fare con i nostri figli, invece, vi rimando ai tanti blog di mamme creative che trovate a spasso per il web, come ad esempio Pianeta Mamma o Sitly, che propone 101 giochi più divertenti da fare in casa con i bambini.

9) Studiare

Durante la quarantena alcuni di noi hanno la possibilità di lavorare grazie allo smartworking. Questo occuperà la maggior parte delle nostre giornate. Ma chi si ritrova senza far impegni lavorativi, perché non approfittarne per seguire qualche webinar gratuito di aggiornamento professionale, imparare una nuova lingua – potremmo sfruttare le chiamate ad amici stranieri per far pratica, ora che un po' in tutto il mondo i governi mettono in quarantena i loro pesi – o seguire un corso di fotografia? Ce ne sono anche a pagamento, se vogliamo investire sulla nostra formazione.
Per una performance ottimale, il governo ha indetto la campagna Solidarietà digitale, raccogliendo le disponibilità di imprese e associazioni per servizi digitali gratuiti, dalle piattaforme di formazione ai giga gratuiti delle compagnie telefoniche. Vale la pena dare un'occhiata...

10) Riordinare o cambiare disposizione all'arredamento

Solitamente, la mia giornata, come quella della maggior parte di voi, immagino, è talmente piena che riesco a mantenere solo un ordine apparente in casa, della serie "non aprite quella porta", nella fattispecie quelle dello sgabuzzino o dell'armadio. Tutte le volte mi dico che piuttosto di nulla va bene anche così, che quando avrò tempo metterò in ordine anche dentro gli armadi, lo sgabuzzino – refugium peccatorum, come dice mia madre –, che sistemerò il terrazzo lasciato allo stato brado. Ecco, il tempo è adesso!
Anche per il riordino – in gergo decluttering – ci sono tutorial e libri su come ottimizzare gli spazzi, come gestire la logistica in modo da non rischiare di perdersi interi scatoloni nello spazio-tempo ma avere sempre tutto a portata di mano se mai ne avremo bisogno – ecco, altra nota dolente, lo dico da accumulatrice quasi seriale: liberiamoci del superfluo.
Ricordo che quando ero piccola, a volte mi svegliavo e trovavo una casa completamente diversa: mia madre nella notte, dopo 12 ore di lavoro in bar, spostava i mobili silenziosamente per dare un volto nuovo alle stanze, per ravvivarle, come se avessimo la possibilità di cambiare arredamento una volta al mese, semplicemente spostandolo da una parete all'altra. Questa attitudine me l'ha tramandata e anch'io di tanto in tanto sposto un armadio, la scrivania, le poltrone. È un esercizio che può dare vitalità alla vostra casa, soprattutto adesso che molti di noi magari si annoiano tra quattro mura sempre uguali a se stesse – IKEA ci viene in aiuto con qualche suggerimento. E perché non farlo insieme? Funziona anche sa esercizio ginnico, mi dicono dalla regia...



In realtà le cose da fare in casa, in questa quarantena responsabile, sono moltissime. 

A casa nostra non si sta così male, abbiamo tutte le nostre comodità, soprattutto una connessione internet che ci permette di non essere davvero isolati dal mondo e di poter fare mille attività anche in casa. Ma anche di non fare assolutamente nulla, se non dormire, fare scorta di preziose ore di sonno per quando la nostra vita tornerà ad essere frenetica, stare con i nostri cari, se sono in quarantena con noi, goderci i nostri figli  e i nostri amici a quattro zampe senza impegni pressanti, fare video chiamate con chi è lontano, magari a quell'amico che non abbiamo mai il tempo di chiamare. In altre parole, godiamocelo questo tempo che ci rammarichiamo sempre di non avere.
Pensiamo a chi questa fortuna non ce l'ha, a chi in questo momento vive sotto un ponte o in un campo profughi, a chi il restare in casa potrebbe diventare un incubo – penso a tutte le donne costantemente picchiate dai mariti. Quante e quanti di loro vorrebbero essere al nostro posto, al sicuro, con un sacco di cose tra cui poter scegliere per sopravvivere alla quarantena?
Lo dobbiamo anche a loro, lo dobbiamo ai nostri fragili famigliari, lo dobbiamo a noi.
#iorestoacasa: e quando ci ricapita di salvare una nazione restando semplicemente sul divano?



Stefania Bergo
Non ho mai avuto i piedi per terra e non sono mai stata cauta. Sono istintiva, impulsiva, passionale, testarda, sensibile. Scrivo libri, insegno, progetto ospedali e creo siti web. Mia figlia è tutto il mio mondo. Adoro viaggiare, ne ho bisogno. Potrei definirmi una zingara felice. Il mio secondo amore è l'Africa, quella che ho avuto la fortuna di conoscere e di cui racconto nel mio libro.
Con la mia valigia gialla, StreetLib collana Gli scrittori della porta accanto (seconda edizione).
Mwende. Ricordi di due anni in Africa, Gli scrittori della porta accanto Edizioni.
La stanza numero cinque, PubMe Gli scrittori della porta accanto Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page
Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com




Novità editoriali


br/>
Pubblicità
Approfitta della promozione Feltrinelli


#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram