• Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

"L'affarista" di Matteo Barbieri, recensione di Roberto Orsi

Recensione-L-affarista-Matteo-Barbieri

L'Affarista di Matteo Barbieri, 0111 Edizioni, 2016. Intrighi, corruzione, malaffare, uno spaccato della politica nella nostra capitale in un thriller contemporaneo.

Franco Neri, l’affarista, è un professionista nell’indirizzare gli avvenimenti a suo piacimento verso un unico obiettivo, come un grande giocatore di scacchi che muove le pedine alla ricerca di uno scacco matto definitivo. In questo thriller contemporaneo, Matteo Barbieri ci racconta uno spaccato della politica nella nostra capitale, fatta di doppiogiochisti, corruzione e malaffare. 
La politica è dissimulazione Dottore. Niente di più. Si arraffano quanti più incarichi possibile, per il puro piacere di essere importanti. Ma alla fine nessuno di noi piccoli uomini può fare qualcosa per questo paese in rovina. Nessuno. E sa perché? Perché il potere deve essere nelle mani di tutti. Ed è già difficile mettere d’accordo due persone, figuriamoci un migliaio. Ah, la politica di oggi è immobilismo. 
L’affarista Franco Neri è un personaggio molto conosciuto tra i politici di destra e di sinistra. Con le sue trame ben ordite, tesse relazioni tra esponenti del Parlamento, magnati della grande industria, finanzieri e banchieri a proprio piacimento. Per questo motivo viene ingaggiato da Antonio Sarli, candidato al Parlamento con aspirazione di Guardasigilli. 
Neri si adopera per portare più voti possibili alla sua causa, cercando l’appoggio di diverse figure di spicco dell’industria e della finanza Italiana. Tra ricatti e minacce, Neri ottiene quanto richiede e Sarli si ritrova la strada spianata verso il Ministero della Giustizia.
L’affarista gioca sul filo di lana e viene a conoscenza di segreti scottanti che potrebbero rovinare più di una carriera. Per tale motivo deve essere messo a tacere il prima possibile insieme alla sua assistente, appena concluse le elezioni e raggiunto il risultato. 
Scampato alla morte,  Neri si costruisce una nuova vita, ma il tarlo della vendetta non lo abbandona e così, spinto da un altro ex parlamentare che aveva precedentemente rovinato, progetta il suo riscatto per farla pagare al mandante del suo tentato omicidio, ora Ministro.

L’affaristathriller dal ritmo incalzante.

Sembra quasi una rivisitazione in chiave moderna del “Conte di Montecristo”, questa storia scritta da Matteo Barbieri dove, al posto di spade, fioretti e veleni casalinghi, troviamo fucili silenziati, pistole e cocaina. Non mancano le scene crude: omicidi, droga e prostituzione la fanno da padrone in questo thriller dal ritmo incalzante
L’autore ha il pregio di non annoiare il lettore con trame politiche troppo dettagliate, mantenendo il ritmo narrativo su un piano poliziesco, concentrandosi sulle caratterizzazioni dei due protagonisti principali (l’affarista Neri e il Ministro Sarli) contornati da un corollario di personaggi comprimari.
Il libro scorre molto bene dall’inizio alla fine, senza troppe pause narrative. Interessanti anche i dialoghi tra i vari personaggi che ci permettono di entrare meglio in sintonia con i loro caratteri. 
Se dobbiamo proprio muovere una critica, forse manca un po’ il colpo di scena che qualcuno si potrebbe aspettare da un momento all’altro. Allo stesso tempo, l’autore è bravo proprio nel mantenere costante l’attenzione e la curiosità del lettore sulle vicende che vengono descritte. 
È il potere il filo conduttore di questo romanzo, la necessità di conquistarlo, mantenerlo e sottrarlo ai propri nemici. Il potere, questa parola magica a cui molti agognano e che ha rovinato più di un personaggio nel passato. 
Tanto tempo fa qualcuno ha detto che il potere logora chi non ce l’ha. Ed è vero, sacrosanto. L’invidia rode come un tarlo maligno, che non conosce ostacolo fino a quando non ti ha divorato. Ma il potere uccide chi lo tiene tra le mani. Ci pensi. Nella storia, che è maestra di vita, nessun uomo è mai riuscito a reggere il peso del potere senza incappare in debolezze, errori, sbagli. Il potere ti fa commettere quelle azioni che normalmente consideri assurde e disperate, ti spinge a tentare quello che neppure nei sogni più fantasiosi ti senti di accogliere. (….) Il potere annebbia la ragione a toglierle ogni controllo sul corpo. Le azioni si fanno seguito l’una all’altra e tu stai in mezzo, come un commediante disperato che vede il teatro animarsi senza seguire la logica dello spettacolo. Sei inerme, Neri. La realtà ti sfugge di mano, perdi il controllo alla prima curva e sbandi senza riguardo. 

L'affarista

Franco Neri è un affarista al servizio del miglior offerente. Nell’Italia di oggi, dove la corruzione domina e l’onestà è perduta, viene ingaggiato dall’onorevole Antonio Sarli, esponente di una sinistra all’antica che deve evolversi per sopravvivere. L’obiettivo è chiaro: percorrere l’Italia in lungo e in largo, cercando consensi, strappando alleanze, siglando accordi per favorire l’ascesa dell’onorevole nelle stanze del potere. 
Incontriamo così imprenditori falliti, banchieri senza scrupoli, magistrati sotto ricatto e magnati del petrolio. E ancora finanzieri in carriera, modelle ingenue, giovani in rivolta, delinquenti comuni e lobbisti associati. Ognuno con la sua storia, ognuno con il suo prezzo. E Neri questo lo sa.
Quello che non può prevedere è che da cacciatore diventerà lui stesso preda, che la sua vita, al pari delle altre, è sacrificabile e che nella lotta per la salvezza non esistono né regole, né pietà.


di Matteo Barbieri | 0111 Edizioni | Thriller 
ASIN B01IAQI9YY | ebook 4,99€  Acquista | cartaceo 13,18€
roberto-orsini

Roberto Orsi
Nasce a Genova nel 1982. È un lettore onnivoro, ma con un'accentuata propensione per romanzi e thriller con risvolti storici. Per condividere questa sua passione con altri amanti del genere, circa un anno fa, decide di aprire il gruppo Thriller Storici e Dintorni - il gruppo, che gli sta regalando delle ottime gratificazioni.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO