• Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Libri] "Non tutto è come sembra" di Ornella Nalon, pag. 69 | #102

Non tutto è come sembra, di Ornella Nalon - Foto copertina - Credit Ian Dooley

Non tutto è come sembra, di Ornella Nalon, Zerounoundici Edizioni, 2016. Un giallo. Tre omicidi senza alcun apparente collegamento. Un commissario col carisma di Motalbano e l'eleganza della Fletcher.

156 pagine  | cartaceo 14,50€ | ebook 3,99€

«Comunque, Serena era un tipo orgoglioso e deciso. Alla parola fine lei sapeva metterci un punto. Escludo che si sia più messa in contatto con Luigi dopo che lui le ha dato il benservito.»
«E cosa mi dice delle amicizie? C’era qualche persona che frequentava abitualmente e che portava, magari, anche a casa?»
«Non aveva tanti amici. Non legava molto facilmente, la mia bambina. Era un po’ introversa e circospetta. Si lamentava spesso della gente, delle donne in particolare; diceva che la metà di loro era maligna e invidiosa e che l’altra metà era pettegola e superficiale. L’unica persona con cui parlava, si confidava e si fidava ero io.»
«Che hobby aveva? Era iscritta a qualche associazione?»
«Aveva la passione della fotografia. Ogni tanto frequentava qualche corso, perché voleva perfezionarsi sempre di più. Per il resto, era solo lavoro, casa e chiesa. Il suo tempo libero lo trascorreva sistemando il giardino. Dovevate vedere com’era quando c’era lei! Ora ci sono più erbacce che fiori ma prima, oh! Sembrava il paradiso terrestre. E tutte le domeniche e le sante feste andava in chiesa, a volte, quando poteva, anche durante la settimana. Anni addietro faceva parte del volontariato parrocchiale, ma quando ha aperto lo studio non ha avuto più tempo da dedicarvi e se ne dispiaceva. Ve lo dico io, mia figlia era una santa donna!»
«La parrocchia era quella di Mira?»
«Sì, quella di Don Ubaldo.»
«Se venissimo, in un secondo momento, a dare un’occhiata al magazzino dove è stata trovata la sua povera figlia, avrebbe qualcosa in contrario?»
«Non ho più messo piede in quel posto, dopo quello che è successo. Non so in che condizioni lo possiate trovare, ma se credete possa esservi utile potete farlo quando volete».
«Serena aveva un computer?»
«Sì, ne aveva uno di quelli portatili, che usava ogni tanto. Non era una fanatica della tecnologia. Ora è in camera sua, chiuso come lei lo aveva lasciato.»
«Ci consentirebbe di portarlo via per qualche giorno?»

~ 69 ~

Quarta di copertina
"Non tutto è come sembra" di Ornella Nalon.

A bordo di un’auto recuperata in un fiume viene rinvenuta la salma di Giancarlo Visconti, un giovane e rinomato psicologo. La morte sembra accidentale, ma il maresciallo dei Carabinieri Giovanni Colucci ricorda che altri due psicologi dello stesso comune sono morti negli ultimi due anni e comincia a insospettirsi. Convince i suoi superiori a non derubricare il caso come un semplice incidente stradale e si adopera per dimostrare che si tratta di un omicidio. L’autopsia accerta che Visconti non presenta segni di annegamento e che la causa del decesso è dovuta allo sfondamento della scatola cranica per mezzo di un corpo contundente. Ottenuta la conferma dei suoi sospetti, il maresciallo, con l’aiuto della sua piccola squadra, indaga per trovare l’assassino e per stabilire un collegamento tra le morti dei tre psicologi, elemento che suffragherebbe la tesi di un serial killer.
Approfondite e scrupolose indagini volgono a comprovare questa teoria e, da quel momento, la vita di numerose persone sarà passata al setaccio. In apparenza sembrano tutti innocenti, anche se alcuni di loro presentano dei lati oscuri. In questa trama intricata, riusciranno i nostri valenti militari dell’Arma a individuare l’omicida seriale?


Leggi le altre pagine 69:


About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook

0 commenti:

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO