Gli scrittori della porta accanto

Recensione: Stanotte o mai, di Elena Genero Santoro

Recensione: Stanotte o mai, di Elena Genero Santoro

Libri Recensione di Giulia Mastrantoni. Stanotte o mai, di Elena Genero Santoro (Leucotea). Una storia che parla di donne e di sogni, ma anche di costrizioni e di piani da rifare.

Dara è impiegata in una farmacia di proprietà della dottoressa Patrizia Belli. Piena di piercing e tatuaggi, Dara viene assunta con la promessa di optare per un look più acqua e sapone.
Quando incontra Andrea, compositore e musicista, e rimane incinta, Dara decide di mettere da parte il suo sogno di diventare una ricercatrice e di fare del suo meglio per essere una buona madre.

Il rapporto tra Dara e Andrea offre spunti interessanti per riflettere sulla ripartizione del lavoro domestico all’interno della famiglia “tradizionale”.

Andrea è innamorato di Dara, ma è a lei che toccano i compiti relativi alla preparazione dei pasti, alla pulizia della casa e alla cura di Riccardo, bambino di tre anni.
Andrea è un uomo pieno di fantasia, energia e creatività, ma la vita che ama e che vuole continuare a fare è possibile solo grazie ai sacrifici di Dara, che non solo è rimasta impiegata in farmacia, ma che ha preso sulle sue spalle tutte le praticità della gestione della casa.
Intorno a Dara e Andrea ruota Sabrina, la madre di Andrea, che spesso e volentieri è costretta a prendersi cura di Riccardo. A Dara non piace essere così dipendente da Sabrina, ma quando Riccardo si ammala non c’è scelta se non chiamare la nonna.
Sabrina rinforza l’idea che la famiglia di Dara sia sbilanciata: troppo viene preteso dalle donne, che sono sempre quelle che pagano lo scotto della libertà maschile.


I personaggi femminili di Stanotte o mai di Elena Genero Santoro sono tutti ugualmente interessanti.

Simona, ad esempio, la migliore amica di Dara, è uno spirito libero che sceglie sempre di seguire l’impulso del momento, costi quel che costi. Pur essendo infantile, come Dara ammette, Simona è l’emblema della libertà, frapposta a Dara in tutto e per tutto. Ma può una donna veramente dirsi libera? Anche Simona ha le sue manie e i suoi limiti.
Ma la vera protagonista del romanzo non è nessuna delle donne elencate fin qui. Giulia Mezzanotte, ex fiamma di Andrea, è un personaggio che cattura l’attenzione sin da subito. Ora malata di cancro, gonfia e spenta, Giulia è stata una vera bellezza: bionda, talentuosa e affascinante, Giulia ha visto naufragare la sua relazione con Andrea quando lui ha deciso di partecipare a un talent show. Sopraffatta dalla mania di protagonismo di Andrea, Giulia è improvvisamente diventata possessiva e malinconica, per non parlare poi di quando Andrea ha dichiarato in diretta televisiva che la sua musa ispiratrice era Dara...

Quando, anni dopo, Dara incappa in Giulia, chiaramente malata di cancro e alla ricerca di medicinali in farmacia, la domanda che le viene spontaneo porgersi è: deve dire ad Andrea che Giulia sta morendo? 

Dopo averci riflettuto, Dara decide di aspettare, ma si può davvero aspettare davanti alla potenziale morte di una persona che si è amato? Nel frattempo, Dara fa di tutto per rivedere Giulia, dandole campioncini gratuiti di creme idratanti e sperando sempre di vederla varcare la soglia della farmacia. Ma perché Dara ha così tanta voglia di rivedere Giulia? Forse perché non è ancora scesa a patti con il fatto che le ha rubato Andrea?
Da notare come Dara, all’epoca attratta da Andrea perché uno spirito libero come lei, è lentamente diventata la colonna portante della coppia: madre, moglie, supporto di Andrea. Dara non è più una felice distrazione, ma un elemento indispensabile nella vita di suo marito, che ha spesso bisogno di lei nei momenti di crisi d’ispirazione.


È interessante notare come in ogni romanzo di Elena Genero Santoro la vita domestica incontra interrogativi che mettono a disagio, spingendo il lettore a esplorare situazioni non facili. 

Il rapporto tra Dara e Giulia, per esempio, mostra come Stanotte o mai intrecci quella che sarebbe una normale vita familiare con un passato che Dara non ha ancora accettato.
Tra i romanzi di Elena Genero Santoro che ho avuto il piacere di leggere, credo che Stanotte o mai sia quello che mi è piaciuto di più, sia in termini di trama che a livello di stile. Lo consiglio vivamente, ma prego i lettori di approcciarne le tematiche con cura. Le malattie terminali non sono mai qualcosa di semplice da leggere.


Stanotte o mai di Elena Genero Santoro

Stanotte o mai

di Elena Genero Santoro
Leucotea
Romance
ISBN 978-8833665115
Cartaceo 15,20€

Sinossi 

Dara, trent'anni, ha rinunciato ai suoi sogni da ricercatrice per permettere al marito Andrea, un musicista la cui carriera non decolla, di inseguire il successo. Un giorno nella farmacia in cui Dara è commessa entra Giulia Mezzanotte, violinista di fama ed ex ragazza di Andrea, che le confida di essere malata di cancro in fase terminale e di voler incontrare suo marito prima di morire. È l'inizio di un vortice di ansia per Dara, che prova pena per la sorte di Giulia, ma vede il suo compagno ogni giorno più coinvolto dalla ex, la quale ha richieste sempre più impegnative.


Giulia Mastrantoni
Ho collaborato per quattro anni all’inserto Scuola del Messaggero Veneto. Scrivo per il mash up online SugarPulp e per la rivista dell’Università di Trieste Sconfinare.
Dopo aver trascorso un periodo in Inghilterra, ho iniziato un periodo di studi in Canada e ora vivo in Australia. Ma, dovunque sia, scrivo.
Misteri di una notte d’estate, ed. Montag.
One Little Girl – From Italy to Canada, eBook selfpublished.
Veronica è mia, Pensi Edizioni.
La forma del sole, Gli Scrittori della Porta Accanto.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
2 commenti
  1. l'inizio di un vortice di ansia per Dara?

    RispondiElimina
  2. Ricordate lo scintillio negli occhi, così come gli attori cinematografici, a modo loro, fanno di ogni film https://cbo1.tube una festa.

    RispondiElimina

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità