Gli scrittori della porta accanto

Consigliati dai lettori: 5 libri per viaggiare leggendo

Consigliati dai lettori: 5 libri per viaggiare leggendo

Professione lettore Di Stefania Bergo. Consigliati dai lettori: cinque libri per girare il mondo leggendo, scoprendo nuovi luoghi o rivivendo nel ricordo i viaggi del passato.

I libri non sono vestiti. Forse alcuni generi si prestano più di altri alla stagione estiva, perché si presuppone che sotto l'ombrellone – o su una panchina nel bosco – un lettore abbia voglia di leggerezza. In realtà non è così. Quando si è in vacanza si ha semplicemente più tempo a disposizione e ci si immerge nella lettura di quel libro che aspetta da mesi sul comodino che prendiamo finalmente in mano.
Le liste di lettura si allungano ma diventano anche più dinamiche, quando si è in vacanza. Parafrasando Virginia Woolf, «Talvolta penso che» essere in vacanza «sia leggere continuamente, senza fine»!
Quelli che seguono sono alcuni libri di cui molti lettori si sono già innamorati, storie indimenticabili che fanno viaggiare di pagina in pagina portandovi in giro per il mondo.


Con la mia valigia gialla, di Stefania Bergo


PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto
Memoir di viaggio | Narrativa non fiction
ISBN 978-8833667829
Cartaceo 12,00€
Ebook 2,99€

Uno spaccato d'Africa e di vita.
Un diario di viaggio autobiografico.Stanca della superficialità di una vita nemmeno troppo tranquilla, Stefania decide di partire. Da sola. Casualmente, trova in internet i contatti di un'associazione che gestisce il St. Orsola, un ospedale in un'area rurale del Kenya, Matiri. E parte con una valigia gialla, poche aspettative, tanta curiosità e voglia di cambiare, non certo il mondo, ma almeno la sua piccola insignificante esistenza. "Con la mia valigia gialla" è il racconto dei piccoli eventi quotidiani (solo apparentemente banali) accaduti in quelle tre settimane, scanditi dai messaggi che invia regolarmente a un caro amico con cui condivide in tempo reale la sua esperienza.Contrariamente a quanto si pensi, però, questo non è un libro sul volontariato. L'intenzione dell'autrice è raccontare il suo viaggio in una piccolissima parte d'Africa, quella che lei ha conosciuto, diversa dalla miriade di altre facce di una terra magica e unica. Ne racconta le usanze locali, i profumi, i colori, i suoni, il quotidiano. Le emozioni. E ne dà una sua personale chiave di lettura, intervallando ai dipinti della natura le sensazioni restituite, i pensieri suggeriti, le domande che si è posta e che pone a chi vorrà leggere le pagine del suo memoir. Questo libro non vuole insegnare nulla, solo essere un semplice mezzo messo a disposizione dall'autrice per far compiere al lettore lo stesso viaggio senza prendere un aereo: semplicemente con l'immedesimazione.
 Mal d'Africa
Descrive talmente bene i paesaggi - che ogni volta incontra con stupore - che sembra di vederli. E non si limita a restituire delle immagini ma trasmette i profumi di questa terra benedetta e maledetta insieme, la sensazione della sabbia rossa - che non andrà più via - sui piedi. L’amore che l’autrice prova per questa terra, che cresce minuto dopo minuto, parola dopo parola, non lo si legge: lo si respira.
[... ] Un libro che non è un libro ma un dono. Che chiunque dovrebbe leggere. Perché fa bene al cuore. Culla l’anima e a modo suo la consola. E adesso, pur non essendoci mai stata, mi sembra di sapere cosa sia il… mal d’Africa.
Stefania Trapani

 Un meraviglioso e sconvolgente viaggio
Un libro che emoziona, che commuove, che ti scuote proprio come l' Africa ha scosso la protagonista dell' opera coi suoi colori, le sue ingiustizie, le sue onde emotive. Consiglio a tutti questa lettura breve e intensa grazie alla quale si riesce a riflettere su tematiche importanti e attuali di estrema rilevanza sociale. Un libro per tutti, scritto con la stessa semplicità con cui si racconta a un amico di un viaggio, di una esperienza incredibile che ti cambia la vita. Grazie all' autrice per aver concesso a noi lettori di sbirciare un po' in quella sua straordinaria valigia gialla che fa venire voglia di partire alla scoperta di se stessi.
Sonia Vela


Respiro Nomade, di Irina Pampararo


PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto KIDS
Memoir di viaggio
ISBN 979-1254582145
cartaceo 16,00€
ebook 2,99€

«Il fatto che la mia città natale avesse cambiato nazione nell’atlante geografico, e avesse combattuto per non perdere la propria identità, mi sembrava un segno del destino: percepivo già che gli spostamenti sarebbero stati una condizione naturale della mia esistenza. Capii che avrei sempre cercato di rimanere me stessa.»

Irina nasce con la valigia in mano: appena può, parte. Lo fa da bambina, per fuggire dalla guerra tra Etiopia ed Eritrea; da adolescente, per imparare le lingue; appena maggiorenne, per frequentare l’università; da adulta, per lavorare in giro per il mondo, convinta che il trasferimento in un altro Paese, se dettato da una scelta consapevole, sia fonte di profondo arricchimento.
Questo memoir è un invito a osare, a lasciarsi guidare da intuizioni e percezioni, ad affrontare la vita come una personale ricerca. È un incoraggiamento a coltivare le proprie inclinazioni, a sperimentare percorsi alternativi, non scontati, un esempio di come ci si possa sentire a casa in molti luoghi.
«Sono solo accenni, ricordi in superficie, pensieri che sorvolano luoghi visitati e persone in cui mi sono imbattuta, sprazzi di una vita in movimento. La mia.»
 Irina e il suo Respiro nomade
Irina è nomade, entusiasta, vivace, inarrestabile, curiosa, coglie l'immediatezza delle situazioni, ama parlare con tutti, chiacchierare, chiedere, raccontare, viaggia sempre (realmente, col pensiero, con le letture), quando torna in Italia riesce a radunare amici vicini e lontani, ride spesso, ricorda le cose fatte insieme, ritorna nei luoghi che hanno significato qualcosa nei suoi percorsi o nei suoi affetti, le piace "ciacolare" e ascoltare. Ecco, nel suo Respiro nomade tutto questo c'è, spalmato su paesi e luoghi diversi e non ci sono viaggi senza persone, storie, vite.
MariaPaola Soffiantino

 Ottima lettura
Respiro nomade è un’autobiografia raccontata con passione, leggerezza, consapevolezza, determinazione e amore per la vita intensa.
Respiro Nomade. Ma anche risata, gioco di enfasi, sussurro di dolore, urlo nella difesa dei diritti e nenia vibrante di emozione nell’abbraccio di ideali, culture, differenze.
erchè leggere Respiro Nomade? Perchè è un libro bellissimo, sincero, autentico, scorrevole, affascinante, coinvolgente. Perchè ti porta dove non sei stato e dopo, forse, vorrai andare. Perchè ti porta dove non sei stato e ti sembra di aver respirato l’aria dei posti narrati e dei loro abitanti. Perchè ti porta dove sei stato, ancora una volta, e ti senti compagno di eventi, panorami, equivoci, ritorni e partenze. Sopratutto perchè, se vuoi essere un respiro nomade, questo testo ti aspetta per sorprenderti e motivarti. Emma Fenu


Il viaggio che rifarei, di Johnny Do


PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto KIDS
Memoir | Narrativa di viaggio | Non fiction
ISBN 9788833669984
Cartaceo 18,00€
Ebook 2,99€

Il primo viaggio in Kenya, ancora adolescente, è il punto di partenza per inseguire un sogno chiamato mondo.
Il mal d’Africa dà inizio a una vita alla ricerca della libertà personale, delle latitudini più lontane, delle solitudini più profonde, del luogo perfetto dove vivere, della conoscenza di persone eccezionali, svolgendo un lavoro per certi aspetti sconosciuto ed esplorando i luoghi più suggestivi del pianeta.
Il viaggio che rifarei è il libro di una vita. Una prima sintesi, più che il bilancio, di un percorso ancora vivo ma già ricco, del suo svolgersi tra il racconto di una professione, poetiche descrizioni di paesaggi unici, lussi e party esclusivi, piccole solitudini e grandi lontananze, suggerimenti di viaggio e grotteschi aneddoti sui turisti italiani. Brasile, Giordania, Egitto, Estremo Oriente, Santo Domingo, Tenerife, Mykonos, Bali, Cuba e Miami, sono alcune delle mete vissute da Johnny Do come tour leader e da residente.

Il libro è stato scritto con la collaborazione di Salvatore Gerace, insegnante di lettere presso il liceo “Norberto Bobbio” di Carignano (TO) e scrittore di saggi, articoli di teatro e letteratura italiana e sportiva.

 Stimolante, emozionante, bello. Da leggere.
Emozionante, ironico, sarcastico. Alcuni capitoli scritti con una memoria fotografica che sembra di viverli. Si ha la sensazione di sentire anche i profumi di alcune immagini, sicuramente una vita piena di tutto con tanti flash Back sull' infanzia. Un viaggiatore eccentrico e libero, che cerca il posto più bello e più adatto a se. Un andirivieni per il mondo affamato di paesi lontani e di emozioni rare. Consigli di viaggio e di vita, un bel libro che lascia pero' in sospeso moti paesi di cui ne fa solo un accenno, forse con l' intenzione di farne un altro. Piacevole e incalzante. Bello anche per chi è ancora giovane e non sa cosa fare della propria vita.
Laura Bollini

 Il sogno che diventa realtà
Un meraviglioso viaggio in cinque continenti, talvolta anche retrospettivo.
L'audacia dell'autore gli si riconosce nelle pagine di questo primo libro, con minuzia nei particolari, a tratti ironico e nel contempo riflessivo. Egli ci trasporta in un lontano presente, grazie ad una vita sempre vissuta con la giusta dose di ottimismo e dinamismo, da autentico tour leader; fonte di ispirazione per chiunque voglia intraprendere la professione dell'accompagnatore turistico.
Giuseppe M.


Sri Lanka, in viaggio con mio padre, di Luca Azzali


PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto KIDS
Memoir | Narrativa di viaggio
ISBN 979-1254581315
cartaceo 10,00€
ebook 2,99€

«Mi chiamo Luca, ho quarant’anni, sono mantovano e ho una smodata voglia di viaggiare da sempre. Devo questa grande passione ai miei genitori, che non mi hanno mai lasciato a casa coi nonni...»

Inizia così questo memoir di viaggio in Sri Lanka, l’isola a forma di goccia che precipita dal volto dell’India e si adagia nelle calde acque dell’Oceano Indiano.
Un viaggio in compagnia del padre. Dieci giorni tra siti archeologici, retaggi coloniali, templi e una vegetazione lussureggiante che nasconde creature magnifiche.
Un racconto appassionato fatto di emozioni, ricordi, riflessioni personali, curiosità, tanta Storia e reverenziale misticismo, con una sezione finale di informazioni utili per chi volesse percorrere lo stesso itinerario.

 Una vera raccolta di pensieri ed emozioni
Linguaggio semplicemente empatico, si è per tutta la durata del racconto insieme all'autore, nelle sue emozioni e nel viaggio. L autore è fisicamente in viaggio col padre, e porta con sé anche la mamma. L ho vissuto come un viaggio a quattro però dove il quarto ero io da lettrice. Ha una bella penna l autore, senza ricorrere mai a fronzoli linguistici.
Cliente Amazon

 Una scoperta
Con una prosa fluida e mai banale, riesce a trascinare il lettore in un viaggio alla scoperta di una realtà nuova e diversa: lo Sri Lanka. Lasciandosi trasportare dal racconto si può dimenticare l'ora e il luogo in cui ci si trova, perché nel corpo della narrazione emergono indicazioni e collegamenti che aiutano a creare l'atmosfera e a innamorarsi di quei luoghi lontani.
La passione di Luca per i viaggi traspare da ogni parola, ogni suo scritto è un racconto in cui si respira l'aria di un posto, di un altro tempo, di un altro mondo. Dalle sue peregrinazioni tra templi immersi nella giungla, città antiche ammantate di un'aura di mistero e la modernità del mondo d'oggi, l'autore racconta la sua passione per i viaggi e ci consente di condividere quelle emozioni, quelle esperienze, quelle storie che solo un viaggiatore può provare.
Insomma per chi vuole intraprendere un viaggio in Sri Lanka ma anche per chi vuole passare alcune piacevoli ore leggendo, questo libro è da non perdere.
Francesco R.


Storie di una assistente turistica, di Valentina Gerini

PubMe - collana Gli scrittori della porta accanto
Racconti umoristici| Narrativa di viaggio
ISBN 9788827575192
ebook 2,99€
cartaceo 17,00€

«Ho pagato per il sole!» disse il cliente, in un giorno di pioggia ai Caraibi. Ma l’assistente, seppur dotata (quasi) di superpoteri, non poteva farci molto. L’assistente turistico in villaggi vacanza è un mago del problem solving alle prese con richieste pretenziose, emergenze sanitarie, clienti più o meno bizzarri, difficoltà improvvise da risolvere in quattro e quattr’otto. Sullo sfondo ci sono scenari tropicali come il mare cristallino di Santo Domingo o il cielo stellato di Zanzibar, i profumi delle spezie e le amicizie stagionali che poi durano una vita. Non si separa mai dalla sua carpetta, è capace di stare sveglio 24 ore, mangiare avanzi di pizza ad orari improbabili, portare la camicia anche se fuori ci sono 35 gradi e di sorridere, sempre e comunque, senza mai perdere la calma. E per quanto si lamenti dei turisti, degli overbooking, dei cambi camera e dei ritardi aerei, l’assistente in fondo è consapevole di fare uno dei lavori più belli del mondo Scritta da chi assistente turistica lo è veramente, questa raccolta di racconti narra in maniera comica le avventure di un tour rep.

 Da leggere in una giornata di pioggia immaginando di essere altrove.
Una raccolta di racconti divertente e fresca come una brezza marina su di una spiaggia dei Caraibi al tramonto. Perché è lì che mi sono ritrovata scorrendo le pagine di questo libro. Sulla spiaggia della Repubblica Dominicana, davanti ad un tramonto seduta sulla sabbia bianca di Zanzibar o su un caicco in Grecia navigando sul mare blu. Valentina Gerini dice di fare il lavoro più bello del mondo e lo racconta in questo libro spassoso e leggero mostrando l’ambiente del turismo da un punto di vista insolito, quello di chi sta dietro le quinte.
Claudia Gerini

 Lacrimuccia
Libro bellissimo. Si legge tutto d'un fiato, divertente, solare.
Pagine capaci di risvegliare ricordi ed esperienze per chi come me ha fatto lo stesso lavoro per più di venti anni, ed al tempo stesso un libro che affascina il lettore che non ha la minima idea della professione descritta e che viene catapultato in un mondo meraviglioso.
Consigliatissimo!
Manuel Aldrovandi






Stefania Bergo


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla NEWSLETTER SETTIMANALE per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Oppure potresti offrirci UN CAFFÈ o sostenerci acquistando i GADGET ispirati ai nostri libri. Te ne saremmo davvero grati!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo, il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Tuttavia, verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti a insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Parole chiave


Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Repubblica Dominicana




Libri in evidenza