• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

L'editoriale di Lara Zavatteri: libri e scrittori protagonisti di film e serie TV


Quante volte in un libro è citato un libro, oppure nel libro c'è uno scrittore che poi può esserci anche in una serie tv ispirata al libro? Detto così sembra un po' incasinato, ma lo è meno di quel che appare. Ecco alcuni esempi di tutto ciò.

Come non partire da Sex and the city? Questa è una serie TV ispirata al libro, con protagonista una giornalista che diventa scrittrice. Per chi non lo sapesse (perché, ci sarà qualcuno?) Sex and the city è una serie che racconta la vita e le vicende sentimentali di quattro amiche a New York, ovvero Miranda, avvocato, Samantha, ninfomane o quasi, Charlotte puzza sotto al naso e Carrie, a ben vedere forse la più normale delle quattro, a parte quando - è una roba ridicola - gira per casa indossando le mutande del suo ragazzo Aidan (Per approfondire sulla serie TV: A maiuscola e tacchi a spillo, l'amicizia secondo "Sex and the city").
Sex and the city è ispirato al romanzo di Candace Bushnell. In più, la serie vede come protagonista assoluta Carrie, che ne è voce narrante, curatrice della rubrica omonima “Sex and the city” che a lungo andare diventa scrittrice.

SEX AND THE CITY
di  Candace Bushnell
Mondadori
ASIN B00JH52ZFW
ebook 4,99€  Acquista

Ancora, dal libro “Il diario di Carrie” è stata tratta la serieThe Carrie diaries con l'adolescenza di Carrie, a dire il vero una serie che non mi ha ispirato granché, comunque tanto per far comprendere come libri, libri nei libri, scrittori, libri e serie TV si intersecano.

Abbasso l'amore. È stato trasmesso di recente e la protagonista è una timida scrittrice di provincia, che di colpo diventa famosa per aver scritto un libro - siamo negli ani Sessanta - in cui afferma che le donne per affermarsi devono rinunciare all'amore. La protagonista è interpretata da Renée Zellweger, curiosamente si ritrova anche in un film sulla vita della scrittrice Beatrix Potter, famosa per le sue fiabe che illustrava di persona con conigli e altri animali, ed anche per il suo anticonformismo. È anche Bridget Jones, in tutti i film tratti dall'omonimo diario.

La storia infinita. Un bambino, preso di mira dai bulletti della scuola, arraffa di nascosto un libro e si rifugia in una soffitta. Inizia a leggere e solo con l'andare del tempo, pagina dopo pagina, scoprirà che il libro si rivolge proprio a lui, che anche lui, Bastian, avrà un ruolo decisivo nella storia. Bellissimo film fantasy che racconta anche la magia dei libri. Ve li ricordate le montagne che mangiavano le pietre? Io non ho mai capito come facessero a mangiare sassi, se erano pure loro fatte di sassi, boh. E Adreiu, e la principessa nella Torre d'Avorio? E quando muore il cavallo nella palude, non ditemi che non avete pianto, impossibile. Indimenticabile...

La biblioteca dei morti. Qui i libri della biblioteca sono protagonisti assoluti. Glenn Cooper ha tratto anche diversi seguiti del libro. In questo primo, viene riscoperta un'antica biblioteca, dove sono scritti i nomi e la data di morte di tutti gli abitanti del Pianeta, fino ad una certa data.

LA BIBLIOTECA DEI MORTI
di  Glenn Cooper
Nord
ASIN B0065PRIYA
cartaceo 15,80€  Acquista

Due di Due e Jack Frusciante è uscito dal gruppo. In Due di Due, ad un certo punto Guido diventa scrittore, riesce a terminare due libri, ma lui, insicuro e sempre alla ricerca di qualcosa che, nella vita, non troverà mai, come invece ha fatto l'amico Mario, non sarà capace di continuare. In Jack Frusciante è uscito dal gruppo uno dei rimandi ai libri è al Giovane Holden di Salinger, oltre che al Piccolo Principe. Dal libro è stato tratto un film con Stefano Accorsi e Violante Placido.

JACK FRUSCIANTE È USCITO DAL GRUPPO
di  Brizzi Enrico
Dalai Editore
EAN 9788884909411
cartaceo 5,45€  Acquista

Infine, rullo di tamburi. Se siete una bestia spaventosa, ricoperta di peli e zanne, trasformata così da una strega ma sotto sotto buona di cuore, come conquistare il cuore di una donna bellissima? Regalandole una biblioteca piena zeppa di libri, ovvio! Quanto può un libro! In questo caso parlo del film La Bella e la Bestia, chi, ma dico chi, non ha mai desiderato una biblioteca come quella di Belle? Lo confesso: è il mio sogno segreto.





Lara Zavatteri
Classe 1980, vive e lavora nel paese di Mezzana in val di Sole (Trentino). Iscritta all'Ordine nell'elenco dei pubblicisti dal 2000, scrive articoli di cultura, ambiente e attualità locale. È anche blogger e autrice di libri.
Guardando le stelle, Un cane di nome Giuliano, Risparmia Subito!Amici per sempreCuor di Corteccia, Sopravvissuti, Youcanprint.
Reset, Photocity.it.
La strada di casa, Edizioni del Faro.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!

Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni

"ChiaroScuro", silloge poetica de Gli scrittori della porta accanto

Collana Gli scrittori della porta accanto per StreetLib A dicembre 2016, il gruppo si affaccia all'editoria indipendente, appoggiandos...