• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • I libri dei nostri collaboratori

  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Cinema] Leo Da Vinci - Mission Mona Lisa: il film d'animazione sull'adolescenza Leonardo, in Italia nel 2018, di Lara Zavatteri

Cinema-Leo-Da-Vinci-Mission-Mona-Lisa-film-animazione

Atteso nel 2018 sul grande schermo, il film d'animazione Leo Da Vinci - Mission Mona Lisa: Leonardo adolescente, innamorato di Mona Lisa.

Leo Da Vinci - Mission Mona Lisa è la conferma che anche i geni, ebbene sì, anche loro sono stati giovani, anzi ragazzini. Pure un genio poliedrico come Leonardo da Vinci, inventore di ogni sorta di macchina, pittore, genio dai mille talenti, rivivrà nel 2018 grazie al film curato dal gruppo trevigiano Alcuni di Sergio e Francesco Manfio, per la Videa distribuzione
All'inizio del nuovo anno vedremo Leonardo da ragazzino, giovanissimo sì ma già traboccante di idee ed energia che sfociano in macchine e marchingegni che si arrabatta a costruire, insieme ad alcuni amici tra cui Lorenzo, Agnese e, naturalmente, Mona Lisa, più tardi conosciuta anche come La Gioconda
Qui Mona Lisa fa innamorare Leonardo. Bellissima, la Gioconda prima di essere tale (ma già si vede lo schizzo di lei che poi farà Leonardo, giunto fino a noi) è una delle migliori amiche del genio.
Il film ruota in realtà intorno alla volontà di Leonardo di aiutare la famiglia di lei, rimasta senza nulla dopo che ignoti hanno incendiato la loro casa. Per tentare di aiutare Mona Lisa, infatti, Leonardo e i suoi amici cercheranno di arrivare, prima di una ciurma di pirati, al tesoro che si dice venga custodito in una nave affondata vicino all'isola di Monte Cristo. Ma le avventure e i pericoli da superare saranno parecchi.

Cinema-Leo-Da-Vinci-Mission-Mona-Lisa-cartoon

Ambientato nella seconda metà del Quattrocento, quando Leonardo ha 14 anni, vede tra i “protagonisti” anche Niccolò Copernico. 

Un modo per scoprire Leonardo e le sue invenzioni, i primi approcci con la scienza e la tecnica, i suoi insuccessi ma anche le idee che invece risultarono vincenti, anche per vedere sotto una luce diversa Mona Lisa, qui molto più sorridente rispetto all'accenno da sempre enigmatico che ne caratterizza il dipinto. Un film d'animazione per tutti, capace di spiegare anche ai più piccoli un personaggio storico come Leonardo, che non smette di stupirci per il suo genio, qui visto con ironia e simpatia. .
Nel trailer in inglese si scorge lo schizzo de “La Gioconda” ma anche uno scorcio di Firenze. Infatti inizialmente Leonardo nel film si reca nella città per lavorare nella bottega del Verrocchio, che però non riesce a trovare. 
Non resta che attendere il nuovo anno per vedere sul grande schermo “Leo Da Vinci: Mission Mona Lisa” con un Leonardo (Leo rievoca subito un diminutivo giovanile) un po' scapestrato ma che già ha in sé tutte, o quasi, le capacità per diventare il genio che poi è stato.





Lara Zavatteri
Classe 1980, vive e lavora nel paese di Mezzana in val di Sole (Trentino). Iscritta all'Ordine nell'elenco dei pubblicisti dal 2000, scrive articoli di cultura, ambiente e attualità locale. È anche blogger e autrice di libri.
Guardando le stelle, Un cane di nome Giuliano, Risparmia Subito!Amici per sempreCuor di Corteccia, Sopravvissuti, Agata, Youcanprint.
Reset, Photocity.it.
La strada di casa, Edizioni del Faro.

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Blogger Comment
    Facebook Comment
    G+ Comment

0 commenti:

Posta un commento

Ti è piaciuto questo articolo? Allora faccelo sapere, il tuo feedback è per noi prezioso, grazie!