• Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • I libri dei nostri collaboratori

  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano

[Professione lettore] Dimmi di che segno sei e ti dirò che libro leggere, di Loriana Lucciarini

[Professione lettore] Dimmi di che segno sei e ti dirò che libro leggere, di Loriana Lucciarini

libri-zodiaco-vacanza-leggere

Quale libro leggere in vacanza? 12 romanzi da scegliere in base al segno zodiacale.  

ARIETE

È un segno di fuoco. I suoi lati positivi sono: decisione, determinazione, simpatia, coraggio, curiosità. Quelli out: testardaggine, impulsività, orgoglio, ambizione, superficialità e la tendenza a fare da “scaricabarile”, addossando le responsabilità ad altri. L’Ariete è comunque un segno dall’aspetto primario: scarica la propria aggressività verso l’esterno, quindi è un estroverso, con potenti scatti d’ira, progetti e voglia di fare e grandi passioni che però… spesso sono di breve durata!

La lettura perfetta per questo segno impulsivo, focoso e testardo?
Bea rappresenta perfettamente la donna ariete. Solare, piena di energia, impulsiva e sincera. Un'avventura divertente che vi conquisterà, così come scoppiettante il primo segno dello zodiaco...

VOLEVO-ESSERE-SAYLOR-MOON
VOLEVO ESSERE SAYLOR MOON
di Federica D'Ascani
Youfeel Rizzoli

Perché a volte per trovare il principe azzurro servono i poteri magici! Bea sarebbe una ragazza solare. Ma lavora per i quattro malvagi delle tenebre, è fidanzata da anni con Emiliano, ha una vita grigia e piatta quanto può esserlo un pollo ai ferri, e la sua amica Daniela non perde occasione di rimarcarlo. Però a Bea basta parlare al telefono con Simone, il nuovo collega della sede di Rimini, perché il suo cuore batta impazzito. Il Tuxedo Mask romagnolo, con la voce roca e il temperamento esplosivo, sembra uscito direttamente da un sogno, e quando finalmente Bea lo incontra dal vivo è magia. Non importa che gli occhi di Simone non siano azzurri come quelli del bel Cavaliere della Luna… Bea ne subisce il fascino come fosse Sailor Moon: tredicenne, imbranata, innamorata. Ma la vita reale è lì che incalza, con le figuracce sul lavoro, il fidanzato sbiadito, la canasta a Natale, e un'amica che nasconde qualcosa di grosso… eppure forse è proprio in un momento così che bisogna trovare il coraggio di fidarsi di un cavaliere misterioso. E liberare la guerriera impacciata ma grintosa che si nasconde dietro alla maschera dell'impiegata seria e posata. Dall'autrice di "L'istinto di una donna" e "Splendido come il sole di Tulum", una commedia brillante e audace, magica e appassionata, e sorprendentemente divertente. Com'è l'amore quando è quello vero. 


TORO

Segno di terra: dolcezza, decisione, concretezza, tenacia… gente, insomma, che tiene bene i piedi in terra, con un forte istinto materno ed una grande generosità. Come segno di terra il Toro si sente a proprio agio in situazioni che non lo costringono ad assumere posizioni e atteggiamenti non suoi. Sente molto il legame con la natura, con la quale ha un rapporto quasi personale.

La lettura perfetta per questo segno solido e tenace?
Futura è dolce ma determinata, testarda e insofferente a doversi adattare alle costrizioni. L'esempio perfetto della donna Toro, materna e generosa, schietta e sincera. Si troverà a gestire un sacco di situazioni impreviste senza perdere il piglio deciso che la contraddistingue.

IMMAGINA-DI-AVER-SOGNATO
IMMAGINA DI AVER SOGNATO
di Elena Genero Santoro
PubMe
cartaceo 13,00€

Futura e Patrick sono freschi sposini. La carriera di Patrick è in ascesa, la felicità è a portata di mano e le vacanze sono dietro l’angolo. Quale periodo migliore per concepire il loro primo un bambino? L’incanto è rotto da Gualtiero, lo scriteriato padre di Patrick, che, incapace di onorare i propri doveri di genitore e di marito, affida ai giovani sposi Pietro, il figlio di due anni nato dal suo secondo matrimonio, e si dilegua subito dopo per un tempo indeterminato. Pietro si rivela da subito un bambino problematico e ingestibile e porta Futura e Patrick dritti filati all’esaurimento. Le cose non migliorano quando, giunti in Italia, Futura e Patrick accettano di ospitare nella loro casa al mare anche Sergio e Caterina, i figli di Massimo che è gravemente ammalato. La baraonda arriverà al punto limite quando sotto il loro tetto si troveranno anche Manuela, sempre alla ricerca del sogno romantico, Mac, il vicino di casa irlandese circondato da un alone di mistero e Claire, la collega di Patrick in via di redenzione, che dopo aver provato a fargli le scarpe una volta ora vuole dimostrare di essere cambiata. E poi c’è un infermiere intransigente e burbero che assomiglia come una goccia d’acqua a un noto politico italiano… Una commedia sentimentale, introspettiva, con una venatura ironica.


GEMELLI

Socievolezza, poliedricità, egocentrismo, intelligenza. In questo i Gemelli rispecchiano tutti i punti fondamentali del loro segno cardinale: l’aria. I Gemelli sono persone che sanno stare bene in compagnia, divertenti, allegri, chiacchieroni ma estremamente lunatici. Infatti, sotto quell’aria da consumato clown, si nasconde una personalità profonda e spirituale che sa cogliere i molteplici aspetti della vita. Così spesso il Gemelli entra in conflitto con questi due aspetti e diventa intrattabile e musone.

La lettura perfetta per questo segno esplosivo e divertente?
Un'avventura scoppiettante, così come un pomeriggio trascorso con un Gemelli: imprevedibile, entusiasmante...

LA-MITICA-500-BLU
LA MITICA 500 BLU
di Silvia Pattarini
Lettere Animate

Una bella storia di sincera amicizia nata tra i banchi di scuola, che ruota attorno alle vicende di una diciottenne neopatentata e spensierata, alla prese con la sua mitica 500 blu, che puntualmente la lascia a piedi. Nella splendida cornice dell'Appennino reggiano, all'ombra della Pietra di Bismantova citata da Dante nel Purgatorio, le esilaranti avventure di una ragazza appartenente a una generazione cresciuta senza troppe pretese, ascoltando le canzoni degli Europe, dei Duran Duran, degli Spandau Ballet, di Gianni Morandi e di Zucchero, negli anni in cui Berlusconi era solo un noto imprenditore milanese e la escort era solo un'automobile della Ford.





CANCRO

Timidi, introversi, sempre con la testa fra le nuvole, anche loro lunatici quanto o forse più del segno che li precede (fino all’eccesso). Questi sono i segni caratteristici dei nati sotto il segno del Cancro. Essi rispecchiano perfettamente con la loro indole sognatrice ed idealista il segno cardinale di acqua. Il Cancro è interpretato come l’acqua di laguna: intensa, profonda, invitante e cheta.

La lettura perfetta per questo segno timido e sognatore?
Un fantasy che saprà far sognare l'idealista Cancro, trascinandolo in un mondo straordinario che lo conquisterà!

ASTÈRIS-LA-PRESCELTA
ASTÈRIS: LA PRESCELTA
di Renata Morbidelli
Il mondo dello scrittore Network

Edelweiss, il cui vero nome è Astèris, è la Principessa della città di Awen Alixien. Il potere che le scorre nelle vene è talmente grande da essere considerato una minaccia da Mèlankar, Principe del Regno delle Tenebre che, proprio per questo motivo, ne desidera la morte. Fin da quando aveva solo due anni, allo scopo di proteggerla, viene affidata a una coppia di gitani andalusi che si prendano cura di lei. Dopo aver subito un attacco dal Serpente d'Ombra, fedele servitore di Mèlankar, lnes ed Esteban, i suoi genitori adottivi, decidono di cambiare identità e di nascondersi nel villaggio di Kaleidon il Saggio, ma i seguaci dell'Oscuro Sovrano sono ovunque e riescono a rapirla ed a condurla nel Regni delle Tenebre. Accorre in suo aiuto Mikalendìl, Generale del Bianco Esercito e fratello gemello di Mèlankar, che la aiuterà a scappare dalla sua prigione grazie anche al valido appoggio di Gyldahir, un Nobile Ribelle. Ha inizio, così il viaggio di Astèris alla ricerca delle altre due streghe Dàrgariel e Korìllis, in grado di aiutarla a combattere Mèlankar.


LEONE

Segno di fuoco: forza, orgoglio, ambizione, esibizionismo, concretezza, opportunismo ma anche coraggio e generosità. Il Leone è un segno vincente, che spesso ottiene ciò che vuole, raggiungendo gli obiettivi sia con la dolcezza che con la prepotente determinazione, l’imposizione o con la tenacia. È un segno magnanimo, il Leone: quello che ottiene lo spartisce sovente con chi gli è accanto.

La lettura perfetta per l'impavido e affascinante Leone?
La storia di un grande imperatore, che saprà intrigare e far leva sulle doti di leader del vincente Leone.

MEMORIE-DI-ADRIANO
MEMORIE DI ADRIANO
di Marguerite Yourcenar

Giudicando la propria vita di uomo e l'opera politica, Adriano non ignora che Roma finirà un giorno per tramontare; e tuttavia il suo senso dell'umano, eredità che gli proviene dai Greci, lo sprona a pensare e servire sino alla fine. "Mi sentivo responsabile della bellezza del mondo" afferma, personaggio che porta su di sé i problemi degli uomini di ogni tempo, alla ricerca di un accordo tra la felicità e il metodo, fra l'intelligenza e la volontà. I "Taccuini di appunti" dell'autrice (annotazioni di studio, lampi di autobiografia, ricordi, vicissitudini della scrittura) perfezionano la conoscenza di un'opera che fu pensata, composta, smarrita, corretta per quasi un trentennio.



VERGINE

Ha le caratteristiche del segno di terra: sensibilità, razionalità, concretezza, logicità, responsabilità ed un’apparente freddezza emotiva che lascia trapelare molto poco del suo mondo interiore, ricco e complesso. Perfezionista fino all'eccesso, guai a sconvolgerle le rigorose abitudini! Disapprova la trasgressione, perché si adatta con naturalezza alle regole. Socialmente è una presenza discreta, equilibrata, questo aspetto è però in contrasto con la sua forte personalità, anche un po’ autoritaria e intransigente.

La lettura perfetta per la discreta e sensibile Vergine?
Regole rigide, affetto e attenzione ai particolari, moralità forte e carattere indomito. La protagonista ha tutto ciò che serve per conquistare il cuore di questo segno zodiacale. La storia è appassionante, lunga quanto basta, con un protagonista maschile intrigante e pieno di luci e ombre.

JANE-EYRE
JANE EYRE
di Charlotte Brontë
Feltrinelli
cartaceo 8,50€
ebook 3,00€

Jane Eyre racconta la storia dell'educazione sentimentale di una giovane istitutrice inglese, orfana e di umili origini, che ottiene alla fine, dopo molte peripezie, la felicità in amore unendosi all'ardente, impetuoso Edward Rochester, suo padrone; con questa si intreccia una precedente e tragica storia d'amore e follia che ha avuto per protagonisti Edward e Bertha, la donna strappata alla sua terra caraibica e relegata come pazza in una soffitta nella grande magione di Rochester: Thornfield Hall. Il romanzo è stato accolto con grande favore dal pubblico e da buona parte dei critici. E il favore e la popolarità sono durati a lungo e durano tuttora: ne fanno fede le molte edizioni, le traduzioni in tutte le lingue e la serie di adattamenti cinematografici, televisivi, teatrali e musicali; basti qui ricordare i numerosi film e le serie televisive prodotte dalla BBC.
(Dalla Postfazione di Remo Ceserani)


BILANCIA

Segno di aria. La Bilancia riesce a far ondeggiare l’aria intorno a sé. E’ sensuale, amabile, ha molte caratteristiche positive legate allo spiccato senso artistico ed estetico, quali equilibrio, sensibilità, raffinatezza, generosità, forte senso di giustizia, dolcezza, intuito, creatività e fascino. I lati negativi sono invece caratterizzati da pignoleria, tendenza al perfezionismo, suscettibilità, indecisione, intolleranza e vanità.

La lettura perfetta per l'elegante e esteta Bilancia?
Un racconto ineccepibile dal punto di vista stilistico, conquisterà questi lettori che, oltre alla raffinatezza della prosa sono sempre alla ricerca di trame originali, che sappiano stupire. L'arte qui rappresenta l'anima e la dualità bene/male affascinerà certamente il sensibile segno d'Autunno.

IL-RITRATTO-DI-DORIAN-GRAY
IL RITRATTO DI DORIAN GRAY
di Oscar Wilde
Feltrinelli
Dorian Gray, un giovane di straordinaria bellezza, si è fatto fare un ritratto da un pittore. Ossessionato dalla paura della vecchiaia, ottiene, con un sortilegio, che ogni segno che il tempo dovrebbe lasciare sul suo viso, compaia invece solo sul ritratto. Avido di piacere, si abbandona agli eccessi più sfrenati, mantenendo intatta la freschezza e la perfezione del suo viso. Poiché Hallward, il pittore, gli rimprovera tanta vergogna, lo uccide. A questo punto il ritratto diventa per Dorian un atto d'accusa e in un impeto di disperazione lo squarcia con una pugnalata. Ma è lui a cadere morto: il ritratto torna a raffigurare il giovane bello e puro di un tempo e a terra giace un vecchio segnato dal vizio.



SCORPIONE

Dei segni acquatici lo Scorpione rappresenta l’acqua di palude: oltre il terreno fangoso si trova una vita intensa, cupa, sommersa, profonda, misteriosa e… pericolosa! Le caratteristiche positive e negative creano un mix conturbante. Animo profondo e spirituale, introversione, alti valori, tenacia, orgoglio, grande senso di dignità e di giustizia, ma anche aggressività, gelosia, intolleranza verso gli errori. Lo Scorpione è un amico fidato che mai tradirà, ma se deluso si trasformerà nel più tenace dei nemici perché non dimentica facilmente, anzi, non dimentica affatto.

La lettura perfetta per questo segno intrigante e complesso? 
Una storia fatta di luci e ombre, dove s'intrecciano suggestioni. La lettura giusta per intrigare lo Scorpione, sempre alla ricerca di approfondimenti psicologici.

UNA-LUCE-SUL-FUTURO
UNA LUCE SUL FUTURO
di Ornella Nalon
StreetLib collana Gli scrittori della porta accanto
Cosa possono avere in comune un cantante rock e una ragazza vissuta nel 1800? Potrebbe sembrare nulla, ma la storia di Richard e Lidya vi dimostrerà che un collegamento può esserci. Dopo una breve gavetta, Richard Harvey riesce ad affermarsi nel panorama musicale londinese ed europeo. Ha rincorso la celebrità, sacrificando le amicizie, gli affetti familiari e i propri valori. Alla soglia della vecchiaia, si accorge che quanto ha ottenuto non lo ripaga di ciò che ha perduto. Un forte senso d’inutilità, il rimorso e la solitudine lo stanno conducendo verso un grave stato depressivo. Decide di affittare un piccolo castello a Filey, nel North Yorkshire e di rimanervi rinchiuso finché avrà scritto la sua biografia. Svelerà tutti i suoi segreti come atto di riscatto per una intera vita di bugie. In quello stesso castello, più di duecento anni prima, aveva vissuto Lidya, la figlia dei custodi. Una ragazza semplice, dolce e intelligente che, fin da piccola, coltivava il suo profondo amore per il figlio dei castellani. Un sentimento maturato con il trascorrere degli anni, ma destinato a incontrare molti ostacoli. Due storie totalmente diverse e separate dal tempo, ma che conosceranno un punto di connessione. Sarà quella fugace interconnessione che costituirà la salvezza per entrambi.


SAGITTARIO

Segno di fuoco: voglia di libertà, estroversione, simpatia, paura dei legami, intuito, sincerità, ottimismo, precisione, superficialità, vanità, impulsività, suscettibilità. Con queste caratteristiche il Sagittario si dimostra una persona che ama la compagnia, che adora svolgere sempre nuove attività. Un individuo amante delle novità, che lo appassionano portando aria nuova nella vita. Il Sagittario infatti ama frequentare persone diverse, avere mille possibilità di relazioni, del resto è gioviale, generoso, dimentica presto i torti subiti, è leale. Il Sagittario è come una bella farfalla colorata: bella a vedersi, affascinante nel suo volo, amante della vita tra fiori e colori, molto desiderata ma difficile da catturare.

La lettura perfetta per questo segno solare e vitale?
Un viaggio verso le emozioni, i colori, la positività dell'amore, perfetto per dare luce all'animo entusiasta del Sagittario.

LA-FORMA-DEL-SOLE
LA FORMA DEL SOLE
di Giulia Mastrantoni
Echos
È la voglia di trasformare in lezioni di vita interiore le piccole paure del quotidiano, le piccole delusioni che fanno male all'anima, ma che possono tramutarsi in arcobaleni che seguono la tempesta. Questi racconti cercano un riparo dal mondo, una stanza colorata in cui esista solo lo spazio per pensare a come trasformare in luce il pensiero più svogliato. Sono privi di qualunque pretesa, ma si fanno portatori della speranza di rendervi felici. La felicità non sta nel mondo esterno, quanto nella nostra capacità di sorridere della vita, imparando che, anche quando non tutto va come vorremmo, c'è quella meravigliosa possibilità chiamata futuro che può regalarci una vita nuova. Sono racconti che fanno ironia in modo delicato, lasciando che la fantasia faccia il resto. Ci sono Brad Pitt e il Bianconiglio che rincorrono il tempo perduto, un vecchio che prepara cioccolate calde alle storie d'amore a brandelli e vampiri che non sono protagonisti della loro storia. Ci sono anche stralci di oroscopo, perché il futuro è un grande punto interrogativo che ci accompagna in ogni momento.


CAPRICORNO

Segno di terra. Qui predominano decisione, concretezza, introversione e tenacia. Il Capricorno è la solida spalla amica, sempre pronta nel momento del bisogno. Tra l’altro il Capricorno ama poco parlare di sé (anche se spesso il suo è un animo profondo e tormentato), risultando invece un grande ascoltatore. Quando si impone una meta la percorre fino a raggiungerla, badando poco alla forma e ben più alla sostanza. Può risultare fin troppo schietto, spontaneo e, a volte, viene considerato “grezzo”. In realtà è un segno concreto, una personalità che odia perdersi in fantasticherie (del resto non ne comprende neanche l’utilità!) e ama far quadrare i conti… senza perdersi in elucubrazioni che di pratico non hanno nulla.

La lettura perfetta per i lettori del Capricorno, così attenti e posati, concreti e risoluti?
La storia intrigante saprà far viaggiare il concreto Capricorno sui binari di una vicenda dai richiami classici, che scava nel torbido raccontando intrighi e misteri. Gli eventi storici lo coinvolgeranno e stuzzicheranno le sue rimembranze scolastiche, appagandolo.

IN-NOME-DELLA-ROSA
IN NOME DELLA ROSA
di Umberto Eco
Bompiani
ebook 8,99€
cartaceo 11,90€

Ultima settimana del novembre 1327. Il novizio Adso da Melk accompagna in un'abbazia dell'alta Italia frate Guglielmo da Baskerville, incaricato di una sottile e imprecisa missione diplomatica. Ex inquisitore, amico di Guglielmo di Occam e di Marsilio da Padova, frate Guglielmo si trova a dover dipanare una serie di misteriosi delitti (sette in sette giorni, perpetrati nel chiuso della cinta abbaziale) che insanguinano una biblioteca labirintica e inaccessibile. Per risolvere il caso, Guglielmo dovrà decifrare indizi di ogni genere, dal comportamento dei santi a quello degli eretici, dalle scritture negromantiche al linguaggio delle erbe, da manoscritti in lingue ignote alle mosse diplomatiche degli uomini di potere. La soluzione arriverà, forse troppo tardi, in termini di giorni, forse troppo presto, in termini di secoli.


ACQUARIO

L’Acquario è il più artistico di tutti i segni d’aria. Sa infatti sfruttare tutte le doti di sensibilità, poliedricità e fantasia. E’ allegro, giovanile, pieno di risorse e idee stravaganti. Il suo look rispecchia in pieno la sua personalità: ama le cose particolari, ricercate, originali. Va a caccia nei mercatini per trovare oggetti da riutilizzare con un po’ di inventiva ed immaginazione, per realizzare piccoli particolari gioielli e sviluppare così tutta l’eccentricità e astrusità di cui è dotato. Questo indica la ricchezza della sua personalità che, però, ha bisogno di pazienza per una scoperta lenta e quotidiana, perché comunque è di indole introversa e si apre difficilmente.

La lettura perfetta per questo segno dove predomina l'originalità e la stravaganza?
Tante storie e altrettante emozioni per un volume che soddisferà le mille curiosità del caleidoscopico Acquario.

UN-RACCONTO-PER-CAPELLO
UN RACCONTO PER CAPELLO
collettivo AA VV
Streetlib collana Gli scrittori della porta accanto
Le gag e i personaggi di un supermercato la vigilia di natale, una famiglia di pidocchi, gli incubi di Alice e i sogni di Emma, Kariuki e l'Africa rurale, una romantica storia d'amore estiva, un'avventura alla indiana Jones, in viaggio tra culture diverse o nella mente dei protagonisti, la macabra ironia di un defunto appena giunto nell'aldilà.
Una raccolta di racconti, brevi storie che fanno viaggiare da un luogo all'altro del globo o, addirittura, da un'epoca all'altra, attraversando generi letterari diversi. Mainstream, horror, romance, fantasy, noir, narrativa di viaggio, visioni oniriche o profonde analisi introspettive, per bambini e adulti, meravigliosamente illustrati da Giorgia Catelan, Bruno Di Marco e Simona Bulla che hanno creato la copertina di ogni singolo racconto, per deliziare anche la vista del lettore e regalare colore e immagini durante la lettura.


PESCI

E’ un segno di acqua, l’acqua dell’oceano burrascoso in tempesta. Questo vuol dire che spesso i Pesciolini, piccoli e fragili, si perdono nel loro mare di sogni, di fantasticherie, di ricerca dell’Assoluto… tanto da affogarne! I nati sotto il segno dei Pesci sono persone molto timide, sensibili, spirituali, introverse, altruiste e generose, capaci di grandi slanci e scelte totali. Spesso si confondono nella folla perché odiano attirare l’attenzione, ma sanno captare ogni minimo segnale dal mondo esterno, perché vibrano con esso. Questo causa loro grandi tormenti e passioni: idealisti e sognatori, si ritrovano spesso a guardare il cielo a bocca aperta. Tra i lati positivi i Pesci hanno grande senso poetico, una disarmante tenerezza. I lati negativi sono una grande insicurezza che li rende indecisi e gelosi e un carattere lunatico, che li porta ad essere disorganizzati, incostanti e disordinati.

La lettura perfetta per questo segno romantico e sognatore?
Una delicata storia d'amore piena di intrighi, fraintendimenti, colpi di scena. Un romanzo capace di trasportare il sognatore Pesci nel mondo delle emozioni, ambientato tra Roma e Londra.

IL-CIELO-D-INGHILTERRA
IL CIELO D'INGHILTERRA
di Loriana Lucciarini
Arpeggio Libero

Cosa fareste se un'anziana vedova inglese vi nominasse erede del suo ingente patrimonio, strappandovi alla tranquilla pensione che gestite con i vostri genitori nel centro di Roma? E' quello che capita a Cristina, la cui tranquilla esistenza viene sconvolta dalla notizia della morte di una signora conosciuta tempo prima e che ha deciso, inaspettatamente, di farla sua erede. Così Cristina è costretta a tornare in quella stessa Inghilterra dove già in passato ha lasciato un pezzo di cuore, e rivedere Steve, che non è mai riuscita a dimenticare, nonostante dopo il suo ritorno a Roma non l'abbia più cercata. Ma, soprattutto, dovrà fare i conti con le convenzioni sociali dell'alta nobiltà inglese che pretenderanno di cambiarla nel carattere e nei modi, stravolgendo tutti i valori in cui ha sempre creduto.




Loriana Lucciarini
Impiegata di professione, scrittrice per passione. Spazia tra poesia e narrativa. Molte pubblicazioni self e un romanzo “Il Cielo d'Inghilterra” con Arpeggio Libero. E' l'ideatrice e curatrice delle due antologie solidali per Arpeggio Libero, la prima di favole per Emergency “Di favole e di gioia” nonché autrice con la fiaba “Si può volare senza ali” e la seconda di “4 Petali Rossi – frammenti di storie spezzate”, racconti contro il femminicidio per BeFree. E' fondatrice e admin di “Magla-l'isola del libro”
Read More >
[Libri] "Il labirinto della memoria" di Nicolò Maniscalco, pag. 69 | #91

[Libri] "Il labirinto della memoria" di Nicolò Maniscalco, pag. 69 | #91

Il-labirinto-della-memoria-Nicolò-Maniscalco-pagina69

Il labirinto della memoria, di Nicolò Maniscalco, Zerounoundici, 2014. Droga, ricatto, personalità psicotiche, sogni allucinati in un noir ricco di colpi di scena.

190 pagine  | ebook 2,99€ PROMO 0,99€

Daniela cambiò tattica, si girò verso la guardia e con gli occhi da pesce bollito le sussurrò: «Non si arrabbi. Le chiedo solo di andare in bagno.»
La donna la squadrò, era gracile ed emaciata, non poteva giocarle alcuno scherzo.
«Va bene» disse e lentamente la liberò dalle cinture che le legavano braccia e gambe, tenendo sempre bene in vista i suoi movimenti.
Il carabiniere Manca arrivò in quel momento per rilevare Bianchi.
«Ciao. Cominciavo a fare i funghi qua dentro» gli disse Bianchi appena lo vide. «Ho voglia di un caffè, prima di smontare. Ne vuoi uno anche tu.»
«Sì, grazie, mi terrà sveglio.»
Manca guardò il collega e indicò con la testa la porta della stanza di Daniela, facendo implicitamente la domanda se fosse stato o no il caso di lasciare il corridoio.
L’altro con fare rassicurante gli disse: «C’è dentro la collega della Penitenziaria. Dai vieni, la macchinetta del caffè credo sia qui dietro…»
«Sì, è alla base delle scale, dietro l’angolo» disse Manca un po’ titubante.
«Tanto si tratta di pochi minuti.»
L’agente di custodia stava aiutando Daniela ad alzarsi e aveva preventivato di utilizzare tutta l’energia necessaria che aveva per alzare quel corpo che, per quanto minuto, era privo di forze, secondo la sua valutazione.
La ragazza era sostenuta dalla guardia che faticosamente cercava di metterla in piedi quando, improvvisamente, si trasformò in una tigre, almeno quella fu l’impressione che ebbe l’agente sentendo il verso rabbioso uscire dalla bocca della ragazza; tutto questo prima di sentire il colpo alla tempia e piombare nel buio assoluto.
Bianchi e Manca stavano bevendo il caffè, mentre Daniela in divisa da agente penitenziario stava uscendo dal pronto soccorso dell’ospedale San Martino.

~ 69 ~

Quarta di copertina
"Il labirinto della memoria" di Nicolò Maniscalco.

La memoria è molte cose! Per la biologia è un ammasso di proteine accumulate nelle cellule cerebrali. Per la psicologia è la capacità di riprodurre nella mente stati di coscienza passati. Per l’informatica è l’insieme dei dati archiviati su un dispositivo elettronico. Per la vittima è la ricerca della vendetta. I ricordi girano, girano… girano nella trama del labirinto della memoria e poi escono, a volte silenziosi altre volte con un’esplosione udita solo da chi se ne libera.


Leggi le altre pagine 69:


Read More >

In primo piano

[Libri] "In mezzo al mare scuro come vino" di Beatrice Giai Gischia, recensione di Davide Dotto

[Libri] "In mezzo al mare scuro come vino" di Beatrice Giai Gischia, recensione di Davide Dotto

In-mezzo-mare-scuro-come-vino-Beatrice-Giai-Gischia-recensione

In mezzo al mare scuro come vino di Beatrice Giai Gischia, Edizioni Terra Marique, 2015. Un romanzo, intessuto di storia, miti e tradizioni greche, una giovane donna, simbolo di coraggio, forza e determinazione, cerca di realizzare i propri sogni contro la volontà del padre.

«Ma ritorna tu alle tue stanze, e attendi alle opere tue, al telaio, alla rocca; fa' che badin le ancelle all'opere loro; l'arco è affare di uomini e mio soprattutto, ché a me spetta il comando qui nella casa».
Stupefatta la madre tornò alle sue stanze, poi che le sagge parole udì di suo figlio.
Telemaco a Penelope, Odissea, libro XXI vv. 350 ss. (Fabbri editori, traduzione di Enzio Cetrangolo)
Eirene vive nel V secolo a.C., in una Atene forte, rigogliosa, ricca e moderna. Sogna di andare per mare, di schiudere lo spazio angusto che la imprigiona. Per realizzarsi deve imparare a leggere, a scrivere e far di conto, quanto basta e serve per partecipare alla vita attiva.
La ragazza greca ha almeno due compagne ideali. Ipazia di Alessandria che visse in Egitto tra il III e il IV secolo d.C. C'è poi la papessa Giovanna che, tra leggenda e storia, è collocabile nel IX secolo d.C. Di entrambe sono usciti nel 2009 film che vale la pena di ricordare: Agorà di Alejandro Amenabar e La Papessa di Sönke Wortmann.
Non è privo di interesse porsi il problema di quale vita avrebbe vissuto Eirene se fosse nata alla fine dell'Impero romano d'Occidente o sotto Lotario. Se nell'epoca di Socrate gli Dèi (in particolare Atena) potevano prendere le sue difese contro le resistenze del padre e della cultura del tempo, dopo l'editto di Costantino si aggiunge la religione a rendere difficile alle donne (e nel IX secolo praticamente impossibile) un qualsiasi tipo di emancipazione. Ciò perché se allora circolava un pensiero dialettico pronto a discutere persino se stesso, nel Medioevo la filosofia diveniva ancilla theologiae, sviluppandosi intorno a una verità rivelata che, chiusa in un libro, non andava cercata ma predicata. Con buona pace del martirio di Ipazia che - contrariamente a Galileo - non abiurò al suo intelletto libero, vigile, attento e autocritico.
Eirene è relativamente fortunata: è capitata in un'epoca più matura della nostra, dove è stato già detto tutto, e quel tutto ha reso la Grecia culla della civiltà europea (in fondo il destino è anche καιρός, il trovarsi nel posto giusto al momento giusto). Qui, Eirene ha trovato ostilità, ma pure sostegno, un terreno buono, una realtà che non si muove in un'unica direzione ma che contempla le varie possibilità. In definitiva, pur se gli Dèi non cessano di metterci lo zampino, Eirene si è impegnata adattandosi alle circostanze e attirando quelle favorevoli. Chiede consiglio agli Dèi, ma con loro collabora fattivamente.


In mezzo al mare scuro come vino è un romanzo di formazione. 

Eirene infatti, nell'affrontare l'ingresso nell'età adulta - quella delle responsabilità - non cede alle proteste sensate di suo padre. Sotto un certo aspetto, più che contrapporsi a Penelope che torna alle sue stanze obbedendo al figlio, Eirene ha il suo corrispettivo in Telemaco. A ben leggere il verso sopra citato, tratto dall'Odissea, Penelope parrebbe - più che capitolare - prendere atto che Telemaco è ormai un uomo: le sue parole non sono pronunciate alla leggera, è in grado di mantenere le promesse, di assumere il comando della casa. E così fa il padre di Eirene, le cui rimostranze sarebbero del medesimo tenore se avesse di fronte un fanciullo troppo giovane per sperimentare il mondo. Una volta capito, però, che le scelte della figlia sono quelle di uno spirito indomito, maturo, preparato e tutt'altro che votato alla improvvisazione, cessa di ostacolarla, non insiste nel puntiglio. Non vi è motivo di gridare allo scandalo, non è ancora stata scritta la prima lettera a Timoteo di San Paolo. A fare la differenza è la determinazione dei due ragazzi (Eirene e Telemaco), quella di chi ha gli Dèi dalla loro parte.

In-mezzo-mare-scuro-come-vino

In mezzo al mare scuro come vino

Eirene è una giovane ragazza greca, che vive ad Atene nel V secolo a. C. Pur essendo di umili condizioni, la ragazza riesce a imparare la scrittura, che non era un diritto acquisito per le donne ateniesi. Grazie al suo amabile mecenate Sicheo, un mercante egizio conosciuto al porto del Pireo, Eirene può sperare di vedere realizzato il suo sogno: diventare un mercante e solcare il mare su una nave commerciale. 
Contro la volontà del padre – che rappresenta la tradizione e il pensiero conservatore ateniese – Eirene scappa da casa, decisa a lavorare con Sicheo. 
Da quel momento inizieranno molte peripezie, che la porteranno a viaggiare in tutto il Mediterraneo, centro dei traffici commerciali dell’epoca. 
Il romanzo, intessuto di storia, miti e tradizioni greche, è il simbolo del coraggio, della forza e della determinazione di una giovane donna, che si pone contro tutto e tutti pur di realizzare i suoi sogni: non è forse vero che i valori e gli ideali sono senza tempo e rimangono immutati al di là dei confini spazio-temporali?

di Beatrice Giai Gischia | Edizioni Terra Marique | Romanzo storico
ISBN 9788897712343 | cartaceo 12,00€ | ebook 1,99€


Davide-Dotto

Davide Dotto
Sono nato a Terralba (OR) vivo nella provincia di Treviso e lavoro come impiegato presso un ente locale. Ho collaborato con Scrittevolmente, sono tra i redattori di Art-Litteram.com e curo il blog Ilnodoallapenna.com. Ho pubblicato una decina di racconti usciti in diverse antologie.
Il ponte delle Vivene, Ciesse Edizioni.
Read More >

Radio Book - puntata del 25/5



Servizi editoriali
CREAZIONE BOOKTRAILER
Realizzazione professionale di booktrailer
utilizzando immagini, animazioni, musica e video royalty free o personali, forniti dall'utente
per una durata massima di 2 minuti
(guarda la lista dei booktrailer già realizzati)



WebMagazine di maggio

INTERVISTE

Scrittori & Libri
Persone & Idee



RECENSIONI



RUBRICHE

Segnalazioni
Incipit
Pagina 69

EDITORIALI

Cultura & Arte
Attualità
Travel & Living
Lifestyle



INEDITI D'AUTORE